Kenya. Josephine: salvata dall’abbandono grazie all’Adozione a Distanza

Nei molti anni trascorsi nell’orfanotrofio Vijiji, grazie al Progetto “Adotta a Distanza i bambini di un orfanotrofio”, Josephine ha potuto completare le scuole ed è stato possibile reintegrare la piccola in famiglia

Josephine Wanza è una ragazza di 18 anni, ospite dell’orfanotrofio Vijiji Home of Light, partner di Ai.Bi. in Kenya, dalla tenera età di nove anni.

Josephine non ha più il papà e la sua mamma non vuole saperne nulla di lei. Così, la bambina ha trascorso un periodo della sua infanzia in casa con i nonni, in un quartiere degradato di Korogocho, ma seppur amorevoli i due anziani non riuscivano a prendersi completamente cura delle esigenze della piccola.

Kenya. Cosa può fare l’Adozione a Distanza?

Nei molti anni trascorsi nell’orfanotrofio Vijiji, grazie al Progetto “Adotta a Distanza i bambini di un orfanotrofio in Kenya”, Josephine ha potuto completare le scuole elementari, ottenendo all’esame finale della scuola primaria un voto superiore alla media.

Attraverso i sostenitori del progetto, è stato inoltre possibile rintracciare la famiglia della bambina, e alla fine del 2018, Josephine è stata reintegrata in casa con i suoi nonni, sotto il monitoraggio e la supervisione di Ai.Bi.

La giovane oggi, continua ad andare a scuola, fa visita occasionalmente l’orfanotrofio Vijiji dove è cresciuta e al quale è rimasta affezionata. Oggi Josephine spera di entrare a far parte di un istituto professionale dopo il liceo per imparare e acquisire competenze lavorative.

Kenya. Un’Adozione a Distanza per i minori dell’orfanotrofio Vijiji Home of Light

Ecco cosa può fare Ai.Bi. per i minori del Kenya, come Josephine attraverso il generoso aiuto dei sostenitori del progetto “Adotta a Distanza un orfanotrofio in Kenya”: garantire a tanti bambini il diritto ad un futuro migliore!

Aiutaci anche tu! Attiva anche tu un’Adozione a Distanza. Con 25 euro al mese, meno di un caffè al giorno, puoi farlo!

Scopri di più