Marocco. Perché Badr ha un papà e una mamma, ma vive in un orfanotrofio?

Perché Badr, grazie al progetto “Adotta a distanza i bambini di un orfanotrofio in Marocco”, ha la possibilità di crescere sereno e, allo stesso tempo, i suoi amorevoli genitori hanno la tranquillità che loro figlio potrà avere accesso a tante opportunità

Badr è un bambino di 12 anni, proveniente da una famiglia povera del Marocco. Suo papà di lavoro fa il parcheggiatore e la sua mamma lavora come donna delle pulizie. La famiglia vive in una piccola stanza all’interno di un appartamento condiviso.

La mamma e il papà del bambino vogliono il meglio per loro figlio. Vogliono che studi, che abbia la sicurezza di mangiare cibo sano tutti i giorni, che abbia accesso a tutte quelle possibilità che con le scarse risorse finanziarie familiari loro non possono offrirgli.

Il progetto di Ai.Bi. “Adotta a distanza i bambini di un orfanotrofio” è nato proprio per garantire ai genitori in difficoltà come quelli di Badr, la possibilità di garantire al proprio bambino cibo, cure e scolarizzazione, necessità fondamentali, a cui da soli non possono provvedere, sconfiggendo in tal modo lo spettro dell’abbandono.

Badr oggi vive nell’orfanotrofio APA e frequenta la prima media. È un bambino timido, molto ordinato e amato da tutti i suoi compagni. Ama giocare a calcio, fare sport e guardare film d’azione.

Un’Adozione a Distanza per i minori dell’orfanotrofio Apa

Certo, vivere lontano dalla mamma e dal papà non deve essere facile. Ma grazie al prezioso sostegno al progetto di Ai.Bi. “Adotta a Distanza i minori di un orfanotrofio in Marocco”, Badr, come tanti altri bambini, nella sua stessa situazione, ha la possibilità di crescere sereno e, allo stesso tempo, i suoi amorevoli genitori, hanno la tranquillità che loro figlio potrà avere accesso a tutte quelle opportunità che loro avrebbero voluto offrirgli, ma che a causa delle difficili condizioni economiche e di vita, non possono dare.

Aiutaci anche tu. Con 0,83 centesimi al giorno, potrai scongiurare per tanti minori la piaga dell’abbandono e regalare loro opportunità preziose, di studio e di vita che li accompagneranno nel loro cammino futuro.

Adotta a distanza