Marocco. Una settimana al fianco dei nostri minori per farli sentire meno soli

Laboratori, gite ed attività all’aria aperta sono importanti per la crescita e l’istruzione di bambini e adolescenti ma non sarebbero possibili senza il prezioso aiuto del Sostegno a Distanza

Sono sempre molte e varie le iniziative portate avanti dallo staff di Ai.Bi. a favore dei minori ospiti dei centri di accoglienza in Marocco. Laboratori, gite ed attività all’aria aperta sono importanti per la crescita e l’istruzione di bambini e adolescenti ma non sarebbero possibili senza il prezioso aiuto del Sostegno a Distanza.

Una settimana al fianco dei bambini ospiti dei nostri istituti in Marocco

Tra gite, laboratori e tornei di pallone, c’è veramente l’imbarazzo della scelta. Il centro Akkari, questa settimana ha organizzato, per i bambini più piccoli, un laboratorio di artigianato. Un modo per dare spazio alla loro creatività e per imparare giocando la cura per i dettagli. Gli educatori hanno messo a disposizione cartoni, forbici e colori per tutti i bambini, che hanno cominciato a creare forme ed intagliarle. Dopo 2 ore di lavoro e concentrazione i piccoli hanno potuto esporre i propri lavori agli insegnanti che hanno deciso di appenderli nella mensa.

Alla Fondazione Rita Zniber, su richiesta dei piccoli ospiti della struttura, è stato invece organizzato un torneo di calcio. I bambini si sono divisi in due squadre e hanno iniziato a giocare insieme in uno spirito di competizione e condivisione. Mentre il ritmo del gioco cresceva, ogni squadra era sempre più determinata a vincere. Dopo un’ora di gioco, il risultato era 4-5. La squadra vincente era molto orgogliosa e felice, mentre la squadra perdente era delusa, ma con l’aiuto degli educatori ha accettato la sconfitta con vero fair play e ha promesso di fare meglio la prossima volta.

Al centro Ouafae Fes, per motivare i giovani careleaver a specializzarsi nella formazione alberghiera, è stato organizzato un laboratorio di pasticceria nella cucina del centro. I ragazzi intervenuti erano divertiti e interessati mentre preparavano delle deliziose frittelle.

Infine, questa settimana gli educatori del centro Sidi, nell’ambito del programma di sostegno di Ai.Bi. hanno deciso di organizzare una gita alle cascate, giusto fuori la città di Casablanca. Sotto la guida degli educatori i ragazzi  hanno così potuto fare dei giochi di squadra e divertirsi insieme. I lunghi mesi di confinamento hanno molto provato i minori e gite nella natura fanno parte di un programma di gestione dello stress e dell’aggressività molto utile per i ragazzi del centro.

Un Sostegno a Distanza per i piccoli ospiti dei centri di accoglienza di Ai.Bi. in Marocco

Ai.Bi. ogni giorno è al fianco dei minori marocchini soli o in difficoltà familiare, sostenendoli, curandoli, fornendo loro cibo, istruzione e realizzando attività che possano formarli, educarli e perché no, anche divertirli, ma per farlo al meglio, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto! Aiuta anche tu i bambini ospiti nei centri di Accoglienza in Marocco a nutrire la speranza per un futuro migliore. Attiva un Sostegno a Distanza.

RICHIEDI INFO Oppure Attiva un Sostegno a Distanza