Milano. “Adottare per bene”: il ruolo dell’assistente sociale nell’attuale contesto della adozione internazionale

corsi-di-Formazione

Il ruolo dell’assistente sociale nell’attuale contesto della adozione internazionale  è il tema di “Adottare per bene” il corso di formazione organizzato da Ai.Bi. e rivolto agli assistenti sociali dei servizi sia pubblici che privati, iniziato oggi, 30 marzo, e che continua domani 31 marzo.

 Il percorso formativo, che si articola in due giorni è un’importante occasione per dotarsi di maggiori risorse tecniche e relazionali da impiegare in un mondo in continuo mutamento come quello delle adozioni internazionali e consentirà anche di ottenere 14 crediti formativi e 2 crediti deontologici.


Il corso viene seguito in aula e online, nella sede nazionale di Ai.Bi., in via Marignano 18, a Mezzano di San Giuliano Milanese, in provincia di Milano.

Non solo lezioni frontali, ma anche discussioni di casi concreti, situazioni di problem-solving, simulate e role-playing, secondo una modalità interattiva e integrata. La contemporanea presenza dei partecipanti sia in aula che a distanza farà di “Adottare per bene” un esempio di formazione condotta in forma mista, definita in inglese blendend learning.

 Nello specifico, la due giorni di formazione presenta una panoramica dei Paesi di origine dei minori adottabili, passando in rassegna tutti gli aspetti culturali, procedurali, di ascolto e di comunicazione interculturale che entrano nel complesso “gioco” dell’accoglienza. Si forniscono quindi gli strumenti di lavoro con particolare attenzione alla fase dello studio di coppia e del post-adozione. Infine, si approfondisce l’organizzazione del lavoro, in particolare quello in rete, nelle diverse fasi dell’iter adottivo.