Sud America. Adottare 4 bambini per dare una famiglia a 6: un quartetto inseparabile cerca due genitori per far nascere una famiglia extralarge

10-16-133x133Adottare 4 bambini per dare una famiglia a 6. Non abbiamo sbagliato i conti, ma solo iniziato a raccontare una storia davvero particolare. Quella di 4 bellissimi bambini sudamericani– 3 maschietti e una femminuccia – che sperano di poter ricevere al più presto quell’amore e quell’affetto portato via dalla pagina più triste della loro vita: l’abbandono.

Più che una semplice fratria, sembrano una squadra di calcetto. Perché questi 4 bambini non sono soli. Hanno altri 2 fratelli, rispettivamente di 8 e 5 anni, che una famiglia in teoria l’avrebbero già trovata. Sono stati proposti per l’abbinamento a una coppia seguita da Amici dei Bambini. Ma il loro iter adottivo è stato rallentato perché non si è ancora trovata una famiglia pronta ad accogliere gli altri 4. L’Autorità Centrale del loro Paese per le adozioni internazionali vuole infatti trovare contestualmente una famiglia anche per i 4 fratellini che sono ancora in attesa che una coppia si faccia avanti.

Ed è proprio questa coppia che ora stiamo cercando. Occorrono al più presto due aspiranti genitori pronti ad accogliere tutti insieme i 4 fratellini che non vogliono proprio essere separati. Chi sarà disposto a farlo sa che, con il proprio straordinario gesto di accoglienza, contribuirà a fare felici non solo 4, ma ben 6 piccoli sudamericani: nel momento in cui i 4 fratellini troveranno una famiglia, anche gli altri 2 potranno finalmente vedere più vicino il momento in cui abbracceranno i loro nuovi genitori.

Ma conosciamo meglio il “quartetto” ancora in attesa di un nuovo papà e di una nuova mamma. Hanno rispettivamente 13, 10, 7 e 4 anni. Non soffrono di alcuna particolare patologia e sono socievoli, giocherelloni e dotati di un livello cognitivo e sociale adeguato alla loro età. Chiedono solo l’amore di una famiglia. In cambio sono pronti a trasformare una coppia di coniugi in una famiglia extralarge sempre allegra e felicemente movimentata.

Chi fosse interessato ad accogliere i 4 bambini potrà contare sulla particolare apertura del loro Paese in fatto di adozioni internazionali. Alle coppie di aspiranti genitori adottivi, infatti, non sono richiesti requisiti particolari. Per completare l’iter, inoltre, è necessario un solo viaggio in Sud America, durante il quale i neogenitori saranno sempre assistiti dal personale di Ai.Bi. in loco negli spostamenti e nelle procedure burocratiche.

C’è qualcuno pronto ad aprire le porte della propria casa e soprattutto del proprio cuore? Dietro quella porta ci sono 4 bambini che vogliono riconquistare al più presto ciò di cui l’abbandono li ha privati: il diritto a sentirsi figlio e una famiglia che doni loro un abbraccio fatto di amore e di speranza per il futuro.

 

Per chi volesse maggiori informazioni può consultare la rubrica Figli in Attesa e mandare una email all’indirizzo cristina.legnani@aibi.it.

Richiedi Informazioni