Adozione internazionale. L’abbinamento del minore viene emesso dall’Autorità del Paese di provenienza o dall’ente?

Gentile Ai.Bi.,

siamo una coppia prossima all’ottenimento dell’idoneità per l’adozione internazionale, che speriamo arrivi rapidamente. Come tutte le coppie in questa fase del percorso stiamo cominciando a conoscere gli enti autorizzati, le procedure dei vari Paesi di provenienza dei bambini e stiamo raccogliendo numerose informazioni. Ma quando ci parlano di abbinamento siamo ancora un po’ confusi. C’è chi si esprime dicendo: “Vi arriverà l’abbinamento dal Paese X” e chi dice: “L’ente vi comunicherà l’abbinamento”. Ci domandiamo: ma, allora, l’abbinamento viene sempre fatto dal Paese estero oppure ci sono casi in cui è l’ente che lo propone?

Grazie per una vostra risposta
Lucia e Pietro

Carissimi Lucia e Pietro,
l’abbinamento del minore viene sempre emesso dall’Autorità competente del Paese d’origine del bambino.
Per i bambini inseriti nelle liste di minori con bisogni speciali o special needs, pubblicate periodicamente dalle Autorità di riferimento di alcuni Paesi, gli enti autorizzati possono candidare per l’abbinamento una delle proprie coppie in attesa. Anche in questo caso, tuttavia, sarà l’Autorità del Paese di origine a decidere se ci sono le condizioni per emettere un abbinamento ufficiale.

I vari Paesi hanno però procedure diverse per l’abbinamento, ci sono Paesi da dove arrivano molte informazioni sul bambino e dove l’Autorità straniera ha esaminato approfonditamente tutto il dossier della coppia che è stato inviato, in particolare le relazioni psicosociali redatte sia dai Servizi sia dall’ente autorizzato, in modo da poter ufficializzare l’abbinamento in Italia.
Altri Paesi, invece, fanno arrivare una proposta di abbinamento, non particolarmente ricca di informazioni, che dovrà essere poi ufficializzata direttamente all’estero dalla coppia.
Attualmente, da un solo Paese non è previsto l’invio di informazioni all’ente autorizzato, e la procedura prevede che la coppia parta con un appuntamento fissato con l’Autorità straniera e solo in quell’occasione venga proposto loro un minore, che dovrà essere conosciuto della coppia prima di formalizzare l’avvenuto abbinamento.


Vi auguriamo di poter abbracciare presto il vostro bambino.
Staff Adozione Internazionale Ai.Bi.
Richiedi Informazioni sull'Adozione Internazionale