BAMBINIXLAPACE. Se raccontare una storia può portare speranza nel cuore dei bambini ucraini in fuga dalla guerra

Narrando storie fantastiche nelle quali i bambini ucraini accolti nei campi profughi della Moldova possano facilmente immedesimarsi per gli animatori di Ai.Bi.  sarà più facile creare una relazione

Bombe, soldati, carri armati. Sangue, feriti, morti…

Fame… buio… disperazione…

Peluche anneriti, soffocati dalla polvere delle macerie, scivolati a terra mentre una mamma stringendo forte la mano del suo bambino corre per portarlo al sicuro. Lontano. Oltre il confine. In Moldova.

Andrey, 5 anni, si sveglia in preda agli incubi e non è più nel suo lettino. Il suo papà non è lì con lui. Non può consolarlo con una carezza. La guerra li ha separati e lui ogni giorno si chiede il perchè. Scruta fuori dalla finestra del centro di accoglienza e interroga la mamma, su quando tornerà…

Da quando quel tremendo 24 febbraio, scolpito nella memoria, le truppe russe hanno invaso l’Ucraina, il mondo ha perso i suoi colori. I bambini ucraini hanno smesso di giocare. Hanno smesso di essere bambini.

Guarire attraverso il gioco: il LUDOBUS della Pace

L’equipe di Ai.Bi. Moldova, si impegna ogni giorno perchè i piccoli profughi ucraini ospiti nei centri di accoglienza del Paese non smettano MAI di sognare. Di giocare. Di sperare.

Ora, con l’avvio ufficiale del progetto “LUDOBUS della Pace” Ai.Bi. avrà la possibilità di portare un pezzettino di “arcobaleno” anche nel cuore dei bambini ucraini che hanno trovato sostegno in 7 villaggi moldavi.

Un pullman pieno di una grande varietà di giocattoli educativi, libri e puzzle con a bordo 3 animatori e 1 psicologo forniranno servizi psico-sociali ai bambini e ai loro genitori con l’obiettivo di migliorare il benessere generale dei minori e delle famiglie, favorire lo sviluppo delle competenze cognitive e non ed elaborare il trauma attraverso la narrazione ed il gioco.

Raccontare… per elaborare gli orrori della guerra

Proprio per approfondire il valore terapeutico della narrazione, in collaborazione con l’Associazione Nazionale dei Bibliotecari moldavi l’equipe di Ai.Bi. Moldova sta svolgendo in questi giorni a Chisinau un corso di formazione specifico incentrato sullo Storytelling.

Narrando storie fantastiche nelle quali i bimbi ucraini possano facilmente immedesimarsi e stimolando i piccoli ad utilizzare la loro creatività per narrarne di proprie, per gli animatori del LUDOBUS sarà più facile creare una relazione con i piccoli beneficiari del progetto.

Attraverso la narrazione e la creazione di storie, stimolando la loro fantasia e la loro creatività, sarà più semplice coinvolgere i bambini. Fornire loro uno spazio sicuro nel quale esplorare temi traumatici come la violenza e la morte. Permettere loro di acquisire una maggiore consapevolezza dei propri sentimenti e stati d’animo. Accettare più facilmente, gli interventi pensati per aiutarli a superare le difficoltà dovute all’ integrazione e, allo stesso tempo, lenire i traumi dovuti agli orrori che hanno visto e vissuto.

Sostieni anche tu la campagna di Ai.BI. BAMBINIXLAPACE

Ai.Bi. fin dall’inizio del conflitto, è accanto alla popolazione ucraina in fuga dalla guerra, attraverso la campagna BAMBINIxLAPACE. Chiunque può partecipare scegliendo una delle varie modalità di aiuto e vicinanza alle famiglie e i bambini ucraini. Perché, ora, il loro futuro dipende anche da te!

EMERGENZA UCRAINADONA ORA