BAMBINIXLAPACE. Ucraina. Un concerto solo per noi!

La psicologa, al mio sguardo sorpreso ha risposto: “I bambini vi stanno preparando un concerto! Adesso ci sono le prove, intanto accomodatevi e poi vi facciamo entrare!”

Questa settimana le operatrici di Ai.Bi. in Ucraina sono rimaste a bocca aperta per la creatività e l’amore che hanno mostrato i piccoli visitatori del Punto Ai.Bi.

“Ero in strada – racconta Mila, una delle nostre operatrici- e stavo camminando verso il Punto Ai.Bi. di Obolon (Kiev), quando Veronika, una bambina che frequenta il centro, accompagnata da suo fratello maggiore, mi ha salutato e allegramente ha proseguito verso la struttura.

Quando ci siamo avvicinate all’ingresso, ho visto, dalla finestra, movimento e agitazione nella stanza che usiamo per le attività artistiche.

In corridoio, vicino alla porta di ingresso della sala, la psicologa ci ha fermate e con un dolce sorriso, ci ha detto: “NON ENTRATE!”.

Al mio sguardo sorpreso ha risposto: “I bambini vi stanno preparando un concerto! Adesso ci sono le prove, intanto accomodatevi e poi vi facciamo entrare!”

 Passati 10 minuti, siamo state invitate in sala, dove pronti ad accoglierci, c’erano i visi dei bambini eccitati e sorridenti. La loro carica, la voglia di esprimersi e di sperimentare qualcosa di nuovo, si percepiva nell’aria. Erano talmente belli da mancare il respiro, potevo solo ammirali e vivere, guardandoli e ascoltandoli le loro emozioni e sensazioni.

Era stato organizzato un piccolo palco con le sedie.

Il quartetto ha così iniziato la sua esibizione, accompagnandola a ritmo di musica con gli strumenti trovati nell’art studio.

É stato grandioso! In soli 15 minuti di preparazione, hanno creato un vero e proprio numero, distribuito i ruoli, gli strumenti, la posizione sul palco. Bravi!

Vedendo questi piccoli così felici e realizzati provo gioia e gratitudine verso tutti coloro che fanno parte di questo percorso chiamato BAMBINIXLA PACE”.

Sostieni anche tu la campagna di Ai.Bi. BAMBINIXLAPACE

Ai.Bi. – Amici dei bambini ha messo in campo fin dall’inizio del conflitto una campagna dedicata alla crisi ucraina: BAMBINIxLAPACE, alla quale chiunque può partecipare scegliendo una delle varie modalità di aiuto e vicinanza alle famiglie e i bambini ucraini.
Oggi, aiutare un bambino ucraino in fuga dalla guerra significa tenere viva la sua speranza che la guerra non è l’ultima parola della sua vita e che anche per lui ci sarà un futuro sereno nella sua terra.

EMERGENZA UCRAINADONA ORA