Dall’ONU uno strumento per far valere i diritti dei bambini

bambini-che-giocanoUno strumento per sanzionare gli stati che violano i diritti dei minori. E’ quello previsto dal Consiglio di Ginevra per i Diritti Umani dell’ONU che ha deciso di mettere a punto un protocollo per poter ricevere ed esaminare le segnalazioni dei bambini e dei loro rappresentanti rispetto alla violazione dei loro diritti.

La procedura di comunicazione delle violazioni verrà definita in base a un protocollo opzionale alla Convenzione sui diritti del fanciullo di New York del 1989.

Si tratta di una grande innovazione per i diritti dei minori” ha detto Anita Goh, rappresentante del Gruppo di lavoro delle ONG sull’applicazione della Convenzione dei Diritti del Fanciullo di New York “La Convenzione è l’unico trattato internazionale sui diritti umani che non prevede una procedura di comunicazione e segnalazione della violazione di tali diritti. Abbiamo dovuto esercitare pressioni molto forti per ottenere dai vari stati la disponibilità di creare uno strumento ad hoc in grado di rilevare i casi in cui i diritti dei minori non sono rispettati.”


Un percorso avviato nel giugno 2009, quando il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite aveva istituito un gruppo di lavoro intergovernativo per valutare la possibilità di redigere un protocollo opzionale. Il gruppo di lavoro si è riunito nel dicembre 2009, insieme agli esperti per l’infanzia e ai rappresentanti della società civile per definire le diverse questioni relative alla creazione di questo nuovo strumento. L’ultimo passaggio si è avuto con il consenso del Consiglio per i diritti umani dell’ONU che ha elaborato una risoluzione con cui è stato incaricato il gruppo di lavoro di redigere un protocollo opzionale.

“E’ un segnale forte dato dalla comunità internazionale che finalmente riconosce i bambini quali titolari di diritti inalienabili e permette loro di denunciarne la violazione” ha affermato Goh.

La prima sessione del gruppo di lavoro è prevista per il mese di dicembre 2010; il nuovo strumento sarà adottato entro il 2011.