Posso fare un regalino di Natale alla bambina che ho adottato a distanza?

Fare un regalo all’ “altro mio figlio” adottato a distanza è un bellissimo gesto, in vista del Natale. Con una donazione extra, il referente di Ai.Bi. nel Paese provvederà a comprare il dono pensato e consegnarlo al bambino

Buongiorno Ai.Bi.,
mi chiamo Rosaria. Questo Natale vorrei fare un regalo alla bambina che, grazie ad Ai.Bi., supporto con l’Adozione a Distanza in Bolivia.
Un regalo che prescinde dalla donazione mensile, ovviamente. In una delle sue lettere/mail ho letto che le piace tanto disegnare e che le piacerebbe provare a dipingere. Vorrei tanto poterle regalare un set di pittura artistica con colori acrilici e pennelli. Vorrei acquistare un set che abbia diversi colori e pennelli affinchè anche altre sue amichette del centro possano utilizzarlo.
Posso acquistarlo io stessa e inviarlo, tramite voi, all’orfanotrofio dove vive?
Grazie.
Rosaria

Carissima Rosaria,
innanzitutto La ringraziamo per la sua generosità. Pensare, in vista del Santo Natale, alla bimba che aiuta con l’Adozione a Distanza è un gesto bellissimo e siamo certi che sta realizzando uno dei più grandi desideri della bambina. Non solo: è molto bella anche l’idea di un regalo del genere, che potrà essere utilizzato da altri minori dell’orfanotrofio.
Pertanto, Le confermiamo che è assolutamente possibile fare un regalo al minore adottato a distanza. Sulle modalità con cui farlo, però, noi di Ai.Bi. solitamente sconsigliamo al sostenitore di provvedere direttamente alla spedizione del dono. Purtroppo, in base alle esperienze passate, abbiamo constatato che i servizi di trasporto non sempre si rivelano pienamente efficienti. Abbiamo riscontrato, il più delle volte, casi frequenti di pacchi che non arrivano a destinazione, a causa di problemi doganali o delle poste locali.

Per questo, noi consigliamo, come alternativa alla spedizione del regalo dall’Italia, una donazione extra rispetto alla consueta quota mensile prevista dall’Adozione a Distanza. A differenza di un pacco, infatti, un passaggio bancario arriva sicuramente a destinazione e non incontra gli ostacoli a cui potrebbe andare incontro un oggetto materiale.
Effettuando una donazione extra, sarebbe poi il nostro referente nel Paese in cui vive la sua bambina a provvedere personalmente all’acquisto del regalo. Naturalmente, sarà lei a indicare il tipo di regalo e la somma che intende donare. Per trasparenza e correttezza dobbiamo informarla che sarà trattenuto il 20% della cifra per oneri di servizio, quindi, per farle un esempio, se volesse fare un regalo da 20 euro dovrebbe versare 25 euro.
Si metta in contatto con i nostri operatori del Sostegno a Distanza inviando una mail a sad@aibi.it per chiedere informazioni sulle modalità di versamento e per qualsiasi altro dubbio.

Ringraziandola nuovamente per tutto quello che fa.
Un saluto e un augurio di Buon Natale sin d’ora.
Staff Sostegno a Distanza Ai.Bi. – Amici dei Bambini
Scopri di più