Forum Alpbach. Investimenti per l’”aiutiamoli a casa loro”. Li chiede il presidente della Provincia di Bolzano Kompatscher

Un “piano Marshall” da 100 milioni di euro per il clima e a supporto delle popolazioni africane

cooperazioneAl Forum europeo di Alpbach, che, come ogni anno dal 1945 a oggi, si è tenuto nell’omonimo comune nel Tirolo austriaco del distretto di Kufstein e ha visto la partecipazione di accademici, decisori politici, esperti del settore e studenti, si è discusso dei cambiamenti climatici, tema ormai al centro dell’agenda internazionale, oltre che del fenomeno delle migrazioni.

In tal senso, il presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, ha lanciato la sua proposta all’Unione Europea: investire ogni anno, in Africa, l’1% del prodotto interno lordo dei paesi membri della UE per finanziare un piano Marshall per il clima e la cooperazione allo sviluppo. “Con questa iniziativa – ha spiegato Kompatscher, che è anche presidente dell’Euroregione Tirolo-Alto Adige-Trentino – da un lato faremmo qualcosa di concreto contro la crisi del clima, che rappresenta la più grande sfida dell’umanità per i prossimi decenni, e dall’altro offriremo un sostegno finanziario importante alle popolazioni africane, le quali potranno avere un futuro e non essere costrette ad emigrare verso l’Europa”.

Il presidente altoatesino, illustrando la sua proposta che dovrebbe portare a sostenere progetti su tecnologie, innovazione e rimboschimento, ha ridimensionato l’impatto finanziario del piano Marshall per il clima, ricordando che la NATO, ad esempio, riceve dalla UE il 2% del PIL. “La Provincia di Bolzano – ha sottolineato Kompatscher – pur non potendo incidere in maniera significativa rispetto ai grandi paesi europei, vuole fare la sua parte e rappresentare un esempio positivo da questo punto di vista. Nei prossimi anni, infatti, investiremo circa 100 milioni di euro in progetti di tutela del clima, in aggiunta ai fondi che verranno stanziati per i programmi di cooperazione allo sviluppo”.

Riferendosi al motto del Forum Alpbach, ovvero “libertà e sicurezza”, Kompatscher ha aggiunto che “si tratta di valori che in Europa non sono più così scontati, ma che all’interno dell’Euroregione continueremo a difendere. Senza chiudersi in noi stessi, però, ma con uno sguardo al resto del mondo”.