Kenya. Reinserimento in famiglia non significa essere lasciati soli.

Alex e Peter, 11 anni in Istituto poi nel 2019 il ritorno a casa. Ai.Bi. non si è dimenticata di loro e grazie al Sostegno a Distanza continua a seguirli e supportarli

Alex e Peter, 16 e 14 anni, fanno parte del programma di Sostegno a Distanza promosso da Ai.Bi. in Kenya.

Dal 2008 al 2019 i due ragazzi, a causa dell’irresponsabilità dei genitori affetti da alcolismo, sono stati ospiti dell’istitutoi Vijiji.

11 anni in Istituto sono veramente molti! Ad Alex e Peter in questi anni è mancato principalmente l’amore di una famiglia.

A fine 2019, Alex e Peter sono stati reinseriti in famiglia, visti gli enormi miglioramenti della mamma che nonostante non sia ancora completamente uscita dalla sua dipendenza ha richiesto il sostegno del compagno e della sua famiglia allargata per garantire ai servizi sociali che i ragazzi, tornati a casa, avrebbero trovato un posto sicuro ed accogliente.

La famiglia di Alex e Peter continua ad essere monitorata. Ai.Bi. da parte sua, non li ha mai lasciati soli e continua a supportare i due ragazzi attraverso il sostegno all’istruzione, facendosi carico delle spese scolastiche, e della loro salute, garantendo loro il soddisfacimento dei bisogni alimentari e sanitari.

Durante l’emergenza Covid-19, Ai.Bi. ha sostenuto Alex e Peter, cogliendo l’occasione per fargli visita e monitorare così la situazione. De-istituzionalizzare non vuol dire infatti dimenticarsi dei minori e delle loro famiglie in difficoltà.

Tramite il programma di Sostegno a Distanza, qualora possibile, viene incentivato il reinserimento familiare dei bambini, o presso i genitori se in vita o presso parenti o famiglie affidatarie, anche se queste ultime sono abbastanza difficili da trovare in Kenya.

Alex e Peter sono l’esempio di come si possa responsabilizzare la comunità e la famiglia a prendersi cura dei propri figli.

Certo, si tratta di un percorso meno semplice e pieno di imprevisti rispetto all’accoglienza in Istituto, ma poter sostenere la riabilitazione di una famiglia, il loro progresso e alla fine poter riunificare i bambini ai loro genitori vuol dire mettere al primo posto i bisogni e il futuro dei minori, dandogli la possibilità di crescere e maturare in tutti gli aspetti della vita.

Aiuta Ai.Bi. nel portare avanti questo difficile ma fondamentale compito. Grazie al Sostegno a Distanza puoi farlo! Con 25 euro, meno di un caffè al giorno, potrai dare a tanti bambini come Alex e Peter la possibilità di crescere all’interno della propria famiglia.

Sostieni a distanza