Kosovo: vivere in una famiglia felice

“Vivo anche io in una famiglia felice!” ci dice il piccolo A. di 7 anni, figlio adottivo.

Durante il nostro lavoro quotidiano abbiamo recentemente iniziato a cercare alcune “famiglie risorsa” per Amici dei Bambini, potenziali famiglie cioè che potrebbero accogliere o hanno già accolto, grazie alla loro buona volontà ed apertura, un bambino abbandonato temporaneamente o definitivamente.

Questa attività è finalizzata alla formazione, in ogni luogo in cui Amici dei Bambini lavora, di un movimento di famiglie accoglienti, persone in grado di rappresentare i diritti dei bambini senza famiglia e combattere le nostre battaglie, e chi meglio della società civile, in questo caso chi ha già avuto esperienza di accogliere un bimbo abbandonato nella propria casa, può mobilitarsi in questo senso?


Abbiamo realizzato quindi una visita ad una coppia adottiva che all’interno della municipalità di Fushe-Kosova/Kosovo Polje, città in cui lavoriamo.

Questa coppia di genitori ha adottato due bambini, un maschio e una femmina di 5 e 6 anni rispettivamente; papà e mamma hanno iniziato ad accompagnare i loro bambini alle nostre attività di animazione e ci hanno aperto la porta del loro cuore raccontandoci la loro storia, e chiedendoci di avere un pò di cura particolare per loro, perchè essendo stati più sfortunati di altri hanno bisogno di maggiore attenzione.

Il desiderio di questa famiglia era da tempo di chiedere un bambino in adozione, ma solo nell’anno 2005 hanno potuto realizzare il loro sogno, aprire la loro casa e accogliere due piccoli abbandonati.

Il problema di questa famiglia resta quello del modo di raccontare ai piccoli, una volta cresciuti, che sono stati adottati. “Siamo una coppia aperta, ma non vogliamo far male ai nostri bambini su questa questione….come possiamo fare?”.

Spetta a noi adesso dare una risposta!