L.Tangherlini (RaiNews24) e il suo nuovo libro sulla guerra in Siria “Matrimonio siriano, un nuovo viaggio”

La giornalista di RaiNews24 prosegue il suo racconto a sostegno di chi vive quotidianamente il dramma della guerra in Siria e ne paga le conseguenze: sono migliaia, infatti, le persone costrette ad abbandonare i propri cari e fuggire dalla propria terra, dilaniata da un conflitto che perdura ormai da otto anni.

L’amore di Laura verso il popolo siriano è sbocciato nel 2009 a Damasco, dove vi ha vissuto per motivi di studio, ed è cresciuto giorno dopo giorno.

Un affetto così grande da dedicare ai bambini della Siria il giorno più importante della sua vita, il matrimonio con il cantautore Marco Rò, celebrato con le fedi solidali di Ai.Bi. ideate da Dexter.


Matrimonio siriano, un nuovo viaggio riprende l’avventura solidale dei novelli sposi, che dopo il fatidico “sì” in Umbria viaggiano tra Turchia e Libano per donare agli esuli siriani aiuti economici e non solo: oltre al ricavato delle vendite del primo volume, molti amici della coppia e telespettatori hanno voluto dare il proprio contributo affinché non si spengano i riflettori sulla tragica situazione di chi è costretto a scappare da morte e devastazione con la speranza di un futuro migliore.

Con il suo ultimo lavoro, la giornalista di Ancona offre spunti di riflessione sulla condizione della Siria, un Paese tuttora nel baratro, un luogo dove migliaia di vite umane si intrecciano e condividono sorti tristemente simili.  Qui opera anche Amici dei Bambini che,  in Siria dal 2014 per fornire supporto psicologico e materiale ai bambini che hanno vissuto sulla propria pelle gli orrori della guerra, in questi mesi è impegnata insieme al partner Kids Paradise nella zona di Idlib, a nord ovest del Paese, con un progetto di sicurezza alimentare che grazie ad un forno fisso e uno mobile riesce a garantire il pane a 30 mila civili siriani stremati dai bombardamenti.

Nel suo nuovo libro, la penna di Laura Tangherlini si trasforma in un coro di voci imploranti giustizia e verità,  poiché sempre più spesso queste vicende vengono abbandonate nel dimenticatoio mediatico.

Il libro di Laura è una vera e propria storia di amore, un elogio a tutte quelle organizzazioni, come Ai.Bi., che lavorano senza sosta per restituire dignità e umanità a chi è stato privato di qualsiasi cosa: casa, affetti e diritti con la campagna Non Lasciamoli Soli.