Moldova. Corso di formazione sull’adozione per gli psicologi

Un seminario di formazione on line realizzato da Ai.Bi. per permettere di acquisire maggiori competenze agli psicologi del territorio.

La filiale moldava di Ai.Bi. Amici dei Bambini ha organizzato lo scorso 20 luglio, un corso di aggiornamento per gli psicologi delle autorità tutelari territoriali che lavorano con le coppie adottive nazionali.

Il seminario ha avuto lo scopo di consolidare le capacità degli specialisti coinvolti nella procedura di preparazione e valutazione delle garanzie morali e materiali dei futuri genitori adottivi nazionali.

Con questo seminario, l’equipe di Amici dei Bambini moldava, ha voluto sottolineare l’importanza di una valutazione qualitativa delle garanzie morali degli adottanti, quale fattore decisivo nel processo di abbinamento con un bambino adottabile.


Sotto la guida della formatrice Inga Russu, i partecipanti al seminario hanno cercato di trovare risposte adeguate alle domande più frequenti che possono sorgere nella loro attività quotidiana con i potenziali adottanti: chi può adottare? Chi può essere adottato? Quali sono i motivi per i quali uno si decide di adottare? Come devono essere i futuri genitori adottivi per poter rispondere alle necessità dei bambini adottabili? etc.

E’ difficile concentrare tutta l’esperienza della nostra associazione che conta più di 20 anni in Moldova, in un solo giorno, soprattutto quando si tratta di un argomento che ci è così caro come è l’adozione. Ci siamo resi conto della necessità degli specialisti locali di potersi confrontare con altri colleghi, di condividere successi e problematiche e, non per ultimo, di aggiornare le conoscenze e le tecniche utilizzate nel loro lavoro con le famiglie adottive – sottolinea Stela  Vasluian, direttrice della filiale Moldava di Amici dei Bambini – Ecco perché abbiamo pensato questo corso che, sebbene in formato online, è servito quale piattaforma di discussione tra gli specialisti dello stesso settore, offrendo spazi di discussione sulle tecniche e sugli strumenti utilizzati dagli psicologi in questa fase importante ma delicata del percorso adottivo…”.

”Siamo contenti di aver avuto, finalmente, la possibilità di incontrarci e di parlare di adozione. Ognuno di noi lavora nel proprio territorio, pensando di fare bene quello che fa, però non abbiamo mai avuto la possibilità di parlare di adozione con degli specialisti, di scambiarci delle opinioni e delle esperienze…”

“Sarebbe molto importante poter conoscere più strumenti di valutazione psicologica, applicabili alle coppie adottive. Sarebbe bene poter avere anche degli strumenti approvati a livello nazionale, in modo da poter essere sicuri che tutti gli adottanti sono valutati secondo gli stessi criteri ed i risultati che leggiamo sono veridici e credibili…”

Sono queste solo alcune delle aspettative dei partecipanti al seminario, che l’equipe di formatori ha cercato di soddisfare interamente.

Il corso di formazione è stato reso possibile grazie al progettoPadri consapevoli e responsabili per una generazione non-violenta” finanziato dalla Fondazione Est-Europea, dai fondi della Fondazione OAK, implementato nel periodo 01.01.2020 – 30.06.2021 in collaborazione con il Ministero della Sanità, Lavoro e Protezione Sociale.