Se sei un parente di un bambino in affido non hai diritto ad alcun aiuto! Vi pare giusto???

Annamaria scrive:

Gent.ssima Valentina,

purtroppo aveva ragione, se è una parente di un bambino in affido non hai diritto a nessun contributo. Ma ora che devo sostenere tutte le spese per l’acquisto dei libri scolastici e per permetterle di fare dello sport, mi hanno detto che non ho diritto ad un aiuto.

Ma secondo lei, in questo modo, una persona è invogliata a impegnarsi nell’accoglienza?

Grazie per la sua risposta


 

 

Valentina BrescianiCarissima,

di sicuro queste cose non aiutano le famiglie che sono impegnate nell’accoglienza, nel tenere alto l’entusiasmo e la voglia di fare tutto il possibile per vostra nipote, come fa per sua figlia. Se neanche per spese straordinarie il Comune riesce a garantirvi un supporto economico, l’unica cosa che mi viene da suggerire è valutare la possibilità di chiedere supporto ad un legale, esperto in materia di affido, per valutare il margine di portare avanti un eventuale causa per richiedere un aiuto economico.

Anche questi fattori rendono più faticoso l’affido… ma può essere anche un ulteriore modo per tutelare vostra nipote e la nostra famiglia.

Restiamo a vostra disposizione

Valentina Bresciani

Settore Affido e Servizi Italia e coordinatrice Case Famiglie di Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini