Vorrei convincere mio figlio, 14 anni, ad attivare un’Adozione a Distanza. Come posso fare?

“Cara Alessia dica a suo figlio che questo piccolo ed importante gesto chiamato Adozione a Distanza regalerà un futuro, un sorriso e un’immensa gioia a tanti coetanei come lui”

Mio figlio ha 14 anni e vorrei convincerlo a impiegare parte dei suoi risparmi (la paghetta settimanale a seconda dei suoi risultati scolastici) in un qualcosa di significativo. Per esempio un’Adozione a Distanza, con un ragazzo o più ragazzi della sua età che vivono in Africa. Cosa mi consigliate? Mi date qualche suggerimento per tentare di convincerlo?

Grazie

Alessia

 

Gentile Alessia,

grazie per averci scritto e per la sua volontà di coinvolgere suo figlio a conoscere e seguire questo grande gesto d’amore e d’accoglienza che è l’Adozione a Distanza.

Innanzitutto spieghi a suo figlio che cos’è un’Adozione a Distanza e quindi gli parli di un grande ponte di solidarietà che collega un cuore da una parte e un altro cuore dall’altra. Infatti parliamo di cuori perché non è altro che una bella storia d’amore, un amore nei confronti di piccoli angeli che non hanno mai conosciuto la bellezza di essere figli. Infatti si tratta di bambini che non conoscono l’amore di una famiglia, l’abbraccio di una mamma, il sorriso di un papà.

Sono bambini che crescono in orfanotrofi, che non hanno mai ascoltato dalla voce di un genitore una favola prima di addormentarsi, sono bambini che si addormentano con un sogno e si svegliano nella realtà dell’abbandono. Ma quel sogno, è cioè quello di donar loro una famiglia, è la missione che ognuno di noi potrà perseguire con diversi strumenti di solidarietà tra sui l’Adozione a Distanza.

Attivandone una si diventa testimoni attivi della crescita e delle evoluzioni di un gruppo di bambini che non aspettano altro che il calore di una famiglia. Ma quel calore comincia ad essere donato proprio dal sostenitore che seguirà costantemente i progressi della crescita di vita di ognuno di loro.

Infatti grazie all’Adozione a Distanza si contribuirà a migliorare le loro condizioni di vita, assicurando alimentazione adeguata, visite mediche specialistiche, attività socio–educative, corsi di formazione professionale, percorsi d’inserimento lavorativo per gli adolescenti e tutto ciò che si rende necessario per far sì che i minori ospiti di un orfanotrofio sostenuti da Ai.Bi., possano crescere, per quanto possibile, serenamente, come se fossero i “nostri” figli.

Ebbene sì Alessia, dica a suo figlio che questo piccolo ed importante gesto chiamato Adozione a Distanza regalerà un futuro, un sorriso, un’immensa gioia a tanti coetanei come lui.

A questo punto suo figlio, avendo una mamma come lei, le farà solo una domanda: mamma mi aiuti ad attivare un’Adozione a Distanza?

E noi saremo qui a darle tutte le info per farlo

Grazie ancora per averci scritto

Un grande abbraccio a lei e a suo figlio

Staff Sostegno a Distanza

Scopri di più