BAMBINIXLAPACE. Grazie alla solidarietà diffusa nasce ad Agrate il Pan di Zucchero della Pace

La casa di accoglienza messa a disposizione dalla generosità dei signori Bucchi, a breve aprirà le proprie porte a 12 persone tra minori e mamme provenienti dall’Ucraina

Dopo il primo Pan di Zucchero della Pace, nato a Mulazzano, per accogliere e sostenere la popolazione ucraina in fuga dalla guerra, nasce, ad Agrate Brianza, in provincia di Monza-Brianza, un secondo Pan di Zucchero della Pace.

La casa di accoglienza messa a disposizione dalla generosità dei signori Bucchi, famiglia affidataria del Movimento di Ai.Bi., a breve aprirà le proprie porte a 12 persone tra minori e mamme provenienti dall’Ucraina.

La struttura di 250 mq, disposta su due piani, per volontà della famiglia sarà intitolata a “Nonno Carlo”, capostipite della famiglia Bucchi, mancato appena un anno fa. Un uomo che ha insegnato loro il significato di ospitalità, accoglienza e generosità. 

Sono stati davvero tanti gli amici e le aziende partner di Ai.Bi. che hanno deciso di donare il proprio contributo, permettendo di allestire la struttura in tempi record.

 Ringraziamo la generosità di CISCO per il campo di volontariato, che ha visto coinvolti più di 30 dipendenti, con cui è stato possibile realizzare lavori di allestimento a tempo record. ESTHER Burton #Beright Sara è sempre Sara. WALL DESIGN per il decoro nella zona living. Lucia Pezzoni per le fotografie. Grazie ad IKEA, già al fianco dell’associazione nell’allestimento delle comunità mamma-bambino.

Un enorme grazie va alle famiglie e ai volontari di Ai.Bi. che, a vario titolo hanno offerto il proprio contributo. A LCI – Lavorazione Carta Riciclata Italiana, azienda leader nella fornitura di carta e cartone da macero, da sempre attenta ai temi della sostenibilità e solidarietà, che, oltre a sostenere l’avvio della nuova struttura di accoglienza di Agrate, si è fatta portavoce della campagna BAMBINIXLAPACE nel corso della 54ª edizione del salone internazionale dei vini e dei distillati (VINITALY) che si è tenuto dal 10 al 13 aprile a Veronafiera.

Il Pan di Zucchero della Pace “Nonno Carlo”, fa parte della rete di strutture che Amici dei Bambini sta predisponendo per l’accoglienza dei minori ucraini e delle loro mamme nell’ambito del progetto BAMBINIXLAPACE.

La campagna di Ai.Bi. a favore della popolazione ucraina BAMBINIXLAPACE

Attraverso la campagna BAMBINIXLAPACE, Ai.Bi. si sta impegnando per reperire strutture idonee ad accogliere gruppi di minori evacuati dalle case famiglie e dagli orfanotrofi ucraini accompagnati dai loro educatori e dalle loro educatrici.

Ai minori e alle mamme ospitati all’interno delle strutture sarà garantita, oltre all’accoglienza residenziale, la mediazione linguistica e culturale, il supporto psico-sociale ed attività di animazione dedicata ai bambini.

Con il supporto del coordinatore e del mediatore i bambini e le famiglie accolte saranno orientati ai servizi del territorio e accompagnati nelle pratiche necessarie all’accoglienza, come l’inserimento scolastico dei minori, documenti necessari etc…

Chiunque può sostenere la campagna di Ai.Bi. dedicata alla popolazione ucraina BAMBINIxLAPACE. Perché, ora, il loro futuro dipende anche da te!

EMERGENZA UCRAINADONA ORA