BAMBINIXLAPACE: Moldova. Come si festeggia un compleanno in un punto Ai.Bi. di un campo profughi?

…Sarà difficile dimenticare gli orrori del 2022 ma, grazie a queste piccole feste, Gabriela potrà avere anche qualche ricordo sereno da conservare, speriamo…

 Abbiamo conosciuto Gabriela nei primissimi giorni del mese di marzo. È arrivata in Moldova accompagnata da sua nonna con cui condivide, da ormai un mese, 16 metri quadri in un box del MoldExpo, uno dei primi centri di accoglienza per i profughi ucraini, allestito a Chisinau.

Ce la ricordiamo benissimo perché era l’unica a voler sperimentare, fin dal primo giorno, tutti i giochi e, appena vinceva, chiedeva una caramellina come premio.

In questo mese, la piccola Gabriela ha visto tantissima gente: alcuni che se ne andavano, altri che venivano, delegazioni, ambasciatori di vari Paesi e anche star di cinema! Chi l’avrebbe mai detto che un giorno avrebbe incontrato Orlando Bloom!

Moldova: buon compleanno cara Gabriela!

Oggi, invece, è stata lei la piccola STAR di tutto il MoldExpo, perché le animatrici di Ai.Bi. avendo saputo del suo compleanno le hanno organizzato una festa a sorpresa. E che sorpresa!!! Tutti i bambini a cantarle “Tanti Auguri”, pizza e i biscottini per tutti in suo onore e tantissimi giochi per tutti i suoi amichetti. I bambini che sono ormai da più di un mese nel centro di accoglienza, sono diventati dei veri amici, tanto che, quando qualcuno se ne va insieme ai genitori, passa prima a salutare tutti gli amichetti.

Sarà difficile dimenticare gli orrori del 2022 ma, grazie a queste piccole feste, realizzate all’interno del Punto Ai.Bi. del campo profughi MoldExpo, Gabriela potrà avere anche qualche ricordo sereno da conservare, speriamo…

I “Punti Ai.Bi.” sono spazi sicuri a misura di bambino, dove l’equipe specializzata di Amici dei Bambini realizza servizi di animazione e assistenza psicologica per i minori in fuga dalla guerra.

Sostieni anche tu la campagna di Ai.Bi. BAMBINIXLAPACE

Ai.Bi. – Amici dei bambini ha messo in campo una campagna dedicata alla crisi ucraina: BAMBINIxLAPACE, alla quale chiunque può partecipare scegliendo una delle varie modalità di aiuto e vicinanza alle famiglie e i bambini ucraini.

Oggi aiutare un bambino ucraino in fuga dalla guerra, significa tenere viva la sua speranza che la guerra non è l’ultima parola della sua vita e che anche per lui ci sarà un futuro sereno nella sua terra.

EMERGENZA UCRAINADONA ORA