BAMBINIxLAPACE Moldova: il Ministro Di Maio, in visita al campo profughi MoldExpo, incontra la responsabile di Ai.Bi. Moldova

Di Maio: “Potremmo arrivare in Europa a 5 milioni di cittadini ucraini rifugiati che fuggono dalla guerra. Rappresenta la più grande crisi umanitaria che l’Europa abbia vissuto dalla Seconda Guerra Mondiale

Continua l’esodo della popolazione ucraina in fuga dalla guerra. Sono principalmente donne e minori che cercano di trovare riparo oltre confine.

Il Ministro degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio si è recato nei giorni scorsi in Romania e in Moldova, per confermare la solidarietà dell’Italia a due dei Paesi confinanti all’Ucraina che stanno accogliendo il maggior numero di rifugiati.

In particolare, in Moldova, che ad oggi ha già accolto circa 337mila profughi(dati Unhcr), il Ministro Di Maio ha siglato una dichiarazione congiunta con il Ministro degli Esteri Nicolae Popescu per la collaborazione nell’assistenza ai rifugiati.

Potremmo arrivare in Europa – ha sottolineato di Maio, dopo la sigla della dichiarazione congiunta, riporta l’AGI/Vista – a 5 milioni di cittadini ucraini rifugiati che fuggono dalla guerra. Rappresenta la più grande crisi umanitaria che l’Europa abbia vissuto dalla Seconda Guerra Mondiale. Abbiamo stanziato 10 milioni attraverso UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati.

Il viaggio in Moldova è stato anche l’occasione per il Ministro Di Maio, di far visita, accompagnato dal sindaco di Chișinău e dal Direttore di Moldexpo, al centro di accoglienza Moldexpo dove la popolazione ucraina in fuga può trovare conforto e rifugio. Qui, porta quotidianamente il proprio sostegno anche Ai.Bi. attraverso il prezioso lavoro di Stela, cooperante di Ai.Bi. in Moldova e della sua equipe, che ogni giorno cerca di strappare un sorriso e regalare un momento di serenità ai tanti bambini terrorizzati dal conflitto, con attività di animazione e supporto QUI e QUI.

Sostieni la campagna: Emergenza Ucraina BAMBINIXLAPACE

Ai.Bi. – Amici dei bambini, non è rimasta a guardare, ma ha messo immediatamente in campo, fin dagli esordi del conflitto, una campagna dedicata alla crisi ucraina: BAMBINIxLAPACE, alla quale chiunque può partecipare scegliendo una delle varie modalità di aiuto e vicinanza alle famiglie e i bambini ucraini. Ora, il loro futuro dipende anche da te!

EMERGENZA UCRAINADONA ORA