Epifania. Nella calza della Befana un Sostegno a Distanza per un bambino abbandonato che non “l’ha mai vista”

Cara Ai.Bi.,

in questi giorni, avvicinandosi l’Epifania, ho pensato molto a tutti quei poveri bambini che non possono ricevere un regalo per la Befana e vorrei proprio valorizzare questo regalando, a mia volta, alla mia nipotina Luisa, un dono che possa poi arrivare a questi bambini. Se ho capito bene lo si potrà fare attivando un Sostegno a Distanza. Vorrei attivarne una a suo nome. È possibile? Guardando sul vostro sito ho visto che siete attivi in parecchi Paesi e che collaborate con diversi istituti. Vorrei sapere perciò come funziona il Sostegno a Distanza e in particolare se fosse possibile sostenere un’istituzione, un Paese, un progetto oppure un singolo bambino. In ogni caso, posso scegliere in modo autonomo oppure no?

Franca

Ciao Franca,

grazie per averci scritto e grazie per aver pensato alla befana di milioni di bambini abbandonati che non solo non riceveranno un regalo ma non hanno neanche l’amore e il calore di una famiglia. E’ proprio così, attivando un Sostegno a Distanza darà la possibilità a questi bambini di ricevere una piccola parte d’amore che per loro risulta essere un grande dono.


Innanzitutto le confermo che con Amici dei Bambini c’è la possibilità di attivare sia un Sostegno a Distanza che un’Adozione a Distanza a nome di sua nipote Luisa che diventerebbe la madrina: con l’ Adozione a Distanza avrebbe la possibilità di creare un rapporto personalizzato ed esclusivo con un bambino. Ciò vuol dire che sarebbe l’unica e la sola a sostenere quel bambino e con un contributo di 50 euro al mese provvederebbe a tutti i suoi bisogni (vitto, istruzione, assistenza medica, vestiti, giochi ecc.); con il Sostegno a Distanza invece non sosterrebbe un bambino specifico, ma un’intera comunità. Con un contributo di 25 euro mensili sosterrebbe i progetti in corso in uno dei Paesi esteri in cui Ai.Bi. opera (per esempio il Kenya, il Ghana e il Marocco) e contribuirebbe al sostegno di tutti i bambini presenti negli istituti con cui collaboriamo in quel Paese.

In entrambi i casi, periodicamente il sostenitore riceve un aggiornamento sulla crescita del bambino o relativo agli sviluppi della comunità che sostiene, accompagnato da foto di momenti di vita quotidiana. Nel caso dell’Adozione a Distanza, Luisa potrà scrivere delle letterine che verranno tradotte e consegnate al bambino. I bambini sono molto contenti quando ricevono delle letterine dai sostenitori e si mettono subito all’opera per rispondere con un disegno o un lavoretto fatto da loro!

La scelta tra l’uno e l’altro spetta unicamente a Lei, così come anche la scelta tra i diversi Paesi e progetti, che potrà consultare liberamente sul nostro sito.

Parliamo ora della formula regalo! Questo grande gesto di amore e di accoglienza lo si potrà confezionare e consegnare sotto forma di regalo e cioè con una pergamena che potrà richiedere compilando il form su questa pagina.

Augurando a tutti voi tanti auguri di Buon anno e di una serena Epifania la invitiamo a scriverci a sad@aibi.it per qualsiasi e ulteriore info e chiarimento.

Un caro saluto,

Staff Ai.Bi. – Amici dei bambini