Kenya. Disperati, erano rimaste solo preghiere di un suo ritorno… ma poi Fidel entra in un programma di sostegno

Fidel salvato dalla strada grazie ad Ai.Bi. e agli operatori del centro Kwetu. Ora può recuperare la sua infanzia e l’amore della sua famiglia

Fidel è un bambino kenyota di 10 anni. A ottobre 2019 il piccolo è scomparso da casa ed oggi si trova in riabilitazione sotto la tutela del centro Kwetu. Il centro è sostenuto da Ai. Bi. grazie al Sostegno a Distanza.
Con il supporto dell’avvocato dei minori, che grazie ad Ai.Bi offre assistenza legale all’interno del centro, lo staff di Kwetu è riuscito a rintracciare la famiglia del bambino dalla quale hanno accompagnato il piccolo per ottenere il consenso del genitori alla riabilitazione di Fidel.

La casa di Fidel si trova nella baraccopoli di Kariobangi. Durante la visita erano presenti la mamma, il gemello del bimbo e il fratello maggiore.
La famiglia ha raccontato agli operatori che Fidel era finito in un gruppo di ragazzini più grandi che lo obbligavano a rubare soldi e altre cose. Il condizionamento del gruppo di quei ragazzi era diventato sempre più forte e la mamma stando fuori casa tutto il giorno per lavoro non poteva controllarlo.

La donna era stata infatti abbandonata dal marito incinta dei due gemelli, e si è presa cura da sola dei 3 suoi bimbi. Sono stati anni duri per la mamma di Fidel che vive di lavoretti occasionali e la donna impegnata a mantenere i piccoli non si è resa conto di cosa stesse accadendo a Fidel e in che situazione si fosse trovato a vivere.

Quando Fidel sparì di casa, la donna lo cercò ovunque, perfino nell’obitorio della città e alla polizia del quartiere, ma nulla. Disperata, poteva solo pregare per un suo ritorno.

L’incontro tra Fidel e la sua famiglia è stato davvero emozionante e commovente. Non riuscivano a credere ai loro occhi. Poterlo abbracciare, poter giocare con lui è stata una gioia immensa per i suoi fratelli.

I bambini incuriositi dal suo aspetto gli hanno chiesto come mai fosse così pulito ed ordinato. Questo accade perché quando i bambini arrivano al centro Kwetu gli vengono forniti abiti nuovi e vengono buttati via gli indumenti che i ragazzi usavano in strada.

La mamma di Fidel, felice per aver ritrovato il suo piccolino sano e salvo, ha firmato immediatamente il consenso per la riabilitazione del bambino al centro Kwetu, pregando Fidel di studiare, di non tornare mai più in strada e di ricordarsi di quanto la sua famiglia lo ami.

Sostenendo a Distanza il centro Kwetu, con soli 25 euro al mese, permetterai ad altri bambini, come Fidel, di recuperare la propria infanzia e l’amore della propria famiglia.

Sostieni a distanza