Marocco: il sogno di Chadi, 17 anni? “Vorrei fare il sarto qui, non l’immigrato là!”

Il dramma dei care leavers: anche tu puoi aiutare lui e i suoi amici a coltivare le loro ambizioni. E le loro speranze. Con il Sostegno a Distanza

Salve a tutti,

Mi chiamo Chadi , sono un ragazzo di 17 anni e vivo all’istituto Dar Al Atfal Al Ouafae a Fes. Sono un sarto, anche se sono ancora all’inizio di quella che spero diventerà una carriera. Amo i colori dei tessuti e le stoffe. Creare qualcosa di nuovo cucendo è qualcosa che è venuto da sé, col tempo.

Per questo motivo tempo fa decisi di iniziare una formazione professionale per diventare un sarto professionista e aprire un giorno la mia propria sartoria.

E da quasi un anno ormai che realizzo delle camicie, dei vestiti e delle gonne con i tessuti che riesco a recuperare o che mi regalano. E in questo momento mi ritrovo, per la mia felicità, a fare un tirocinio in una bella sartoria qui a Fes.

Penso di essere molto sodisfatto non solo dei miei progressi in termini professionali ma anche e sopratutto perchè so quello che voglio fare, ho un obiettivo, un sogno.

Devo solo portare un po’ di pazienza e sono sicuro che, prima o poi, lo realizzerò.

Vi mando un caro saluto. Ciao!

Con il Sostegno a Distanza di Ai.Bi. – Amici dei Bambini, puoi aiutare ragazzi come Chadi, che si apprestano a lasciare l’istituto in cui, per anni, hanno vissuto, a coltivare i propri sogni. A sperare in una vita adulta che riscatti un’infanzia e un’adolescenza difficili. E, purtroppo, perdute.

RICHIEDI INFO O Attiva un Sostegno a Distanza