Mio marito vorrebbe adottare mio figlio e il mio ex compagno, il suo padre naturale, è d’accordo cosa devo fare?

Gentile Ai.Bi.

Mi chiamo Cristina e sono una mamma colombiana. Mi sono trasferita in Italia con mio figlio minore. Mio marito vorrebbe adottare mio figlio e il mio ex compagno, padre naturale è d’accordo.

Cosa dobbiamo fare per avviare la procedura?

Grazie per l’aiuto che potrete darmi

Cristina


Gentile Cristina,

per l’adozione nazionale, che è tale in base alla competenza del tribunale per i minorenni italiano (nello specifico quello del luogo in cui siete residenti con la sua famiglia e suo figlio minore), l’associazione non può aiutarvi non trattandosi di adozione internazionale.

La domanda di “adozione speciale” deve essere presentata direttamente da suo marito, come previsto dall’art.44 della legge 184/1983.

Ovviamente il padre biologico del ragazzo dovrà prestare formalmente il consenso e, se tuttora residente all’estero, consigliamo di informarvi prima con lo stesso tribunale competente se, tramite le rappresentanze diplomatiche, sia possibile produrre le dichiarazioni richieste, tradotte e legalizzate.

Ci sono poi altre condizioni da tenere presente, tra cui il fatto che l’adottante (suo marito) superi di almeno 18 anni l’età di coloro che intenda adottare e che suo figlio, qualora abbia compiuto 14 anni,esprima direttamente in tribunale il proprio consenso all’adozione.

Detto questo le porgiamo i nostri migliori auguri,

un caro saluto.

Ufficio Diritti Ai.Bi.