Moldova. Bilancio positivo di un anno di cooperazione in favore di minori e famiglie

La filiale Moldava di Amici dei Bambini fa il bilancio di un anno di cooperazione internazionale: buoni risultati nonostante la pandemia e le restrizioni

 La filiale Moldava di Amici dei Bambini ha fatto il bilancio di un anno che, sebbene partito con la bella notizia del finanziamento del progetto “Padri consapevoli e responsabili per una generazione non-violenta” da parte della Fondazione Est-Europea con i fondi della OAK Foundation, ha portato grandi preoccupazioni a causa della pandemia.

La capacità di reagire al freno dettato dal lockdown

Inizialmente il lockdown ha bloccato l’equipe locale con l’impossibilità di incontrare, one-to-one, tanto i futuri genitori adottivi quanto gli specialisti e gli psicologi locali nonché le famiglie adottive già formate. Ma nonostante questo alla fine dell’anno si è riusciti a raggiungere risultati più che soddisfacenti.

Partendo dall’esperienza positiva dell’equipe di Ai.Bi. Italia, infatti, i formatori moldavi hanno deciso di spostare tutte le attività alla modalità online, riuscendo, così, a organizzare 10 corsi di formazione per i futuri genitori adottivi per un totale di 47 coppie partecipanti.
Oltre a questo, sono state organizzati 24 incontri One to One con la redazione della valutazione psicologica della coppia – documento necessario e obbligatorio per l’ottenimento dell’attestato di adottante. Inoltre, il consulente giuridico dell’equipe Moldava ha offerto 58 consulenze giuridiche, mentre la psicologa ha organizzato 7 incontri post-adozione con la partecipazione di ben 204 genitori.


Impegno verso famiglie, operatori, ma con un occhio anche al grande pubblico

L’impegno dell’equipe Moldava non si è limitato, nel 2020, solo ai genitori adottivi, ma ha coinvolto anche gli specialisti locali nel campo della protezione sociale del bambino e della famiglia. In questo modo, si è riusciti a realizzare 3 seminari, a cui hanno partecipato 60 professionisti, incentrati su temi quali la valutazione psicologica della futura coppia adottiva, la preparazione all’adozione e il monitoraggio post-adottivo.

Infine, l’equipe Moldava ha deciso di rivolgere l’argomento dell’adozione anche al grande pubblico, mandando in onda un video che parla “di un’altra modalità di diventare padre”, ovvero attraverso l’adozione. Grazie alla collaborazione con i vari canali media locali, il video è stato visualizzato 1.020.724 volte.

Naturalmente non si sa cosa il 2021 riserverà, ma una cosa è sicura: l’impegno e la dedizione nel promuovere il diritto di ogni bambino ad avere una famiglia non verrà mai meno!