Se dovesse arrivare una chiamata di abbinamento Adozione Nazionale, perché non posso proseguire anche con l’Adozione Internazionale?

Buongiorno,
siamo coppia sposata da diversi anni che ha convintamente deciso ormai da tempo di percorrere la strada dell’adozione. Parlando con altre coppie che abbiamo conosciuto ci è però venuto un dubbio: se dovesse arrivare una chiamata di abbinamento Adozione Nazionale, perché non posso proseguire anche con l’Adozione Internazionale?

Grazie per la risposta che vorrete darci.
Un cordiale saluto.

Buongiorno,
l’arrivo di un abbinamento in adozione nazionale non comporta automaticamente per una coppia l’impossibilità di portare a termine una procedura di adozione internazionale nel lungo periodo. Nel breve-medio periodo, invece, certamente sì.

L’ingresso in famiglia di un figlio adottato, infatti, implica una modifica evidente e sostanziale dell’assetto e dell’equilibrio familiare. Come facilmente comprensibile, dunque, le condizioni alla base del rilascio del decreto di idoneità all’adozione di un minore straniero subiscono una modifica rilevante.
In una tale circostanza, in Italia il Tribunale per i Minorenni competente dovrà esprimersi in merito al mantenimento della validità e dell’efficacia del decreto di idoneità già emesso, verificando come le circostanze sopravvenute siano suscettibili di incidere sulla valutazione. A questo proposito, il Tribunale dovrà incaricare ai servizi territoriali di aggiornare le relazioni psicosociali della coppia verificando che l’equilibrio familiare si sia riassestato dopo l’inserimento del nuovo minore adottato.


Contestualmente, per tramite dell’Ente autorizzato a cui la coppia ha conferito mandato, anche le autorità straniere dovranno valutare se il nuovo assetto sia in linea con i requisiti minimi richiesti per portare a termine la procedura di adozione internazionale secondo la normativa locale. Dovrà anche essere aggiornata la documentazione che compone il dossier della coppia affinché le relazioni corrispondano alla nuova realtà della famiglia e possano essere utilizzate per decidere correttamente l’eventuale abbinamento con un bambino.

In definitiva, l’arrivo di un abbinamento in adozione nazionale non pregiudica in maniera definitiva il proseguo di un iter di adozione internazionale. La pratica ad ogni modo dovrà rimanere in stand by fino al termine delle nuove valutazioni.

Un caro saluto
Staff adozione internazionale Ai.Bi.