Mese: Luglio 2014

AiBinews

“Sbarca” a Macerata la mostra a favore dei minori stranieri non accompagnati

Ancora una volta arte e accoglienza si fondono in un binomio vincente. Fa tappa a Macerata il 31 luglio 2014, all’interno della manifestazione la “Notte dell’Opera”, la mostra itinerante “Sulla stessa barca; il mondo del Fumetto incontra i popoli in fuga”, organizzata dall’associazione culturale Fumettomania Factory di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), le cui tavole saranno messe all’asta per sostenere il progetto “Bambini in Alto Mare” dell’associazione Amici dei Bambini, per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.

AiBinews

Il governo lancia la campagna nazionale Yachay ‘La strada non è un posto per voi’

Sono oltre tre milioni, piccoli, piccolissimi, ma fondamentali per l’economia di troppe famiglie poverissime. Sono i bambini lavoratori, che in Perù rappresentano il 42% dei minorenni, destinati spesso a mestieri duri e pericolosi. Si va dalla raccolta delle foglie di coca, nelle coltivazioni clandestine, ai turni in fabbrica fino ad arrivare a quell’esercito di venditori ambulanti in miniatura esposti alle tante insidie delle grandi città.

AiBinews annus horribilis

Due pesi e due misure: gratuita la fecondazione eterologa. A pagamento le adozioni internazionali. Subito un regolamento per la prima; niente riforma, dopo ben 15 anni, per la seconda

E’ ormai chiaro. Conviene bombardare ripetutamente il proprio corpo con attacchi ormonali piuttosto che adottare un bambino straniero. E il tutto con l’avallo dello Stato. Perché da oggi la fecondazione eterologa potrebbe essere a carico di “mamma Italia” e quindi gratuita per le coppie sterili assecondandone, così di fatto, la determinazione ad avere un figlio “proprio” a tutti i costi. Nello stesso tempo nel mondo milioni di bambini abbandonati aspettano solo di essere adottati: peccato, però, che questo rimarrà privilegio per pochi visto che lo Stato non prevede ad oggi la gratuità per le adozioni internazionali. Insomma due pesi, due misure. Bambini di serie A e di serie B.