Proteggere una mamma fragile significa salvare i suoi bambini

“La Tua Casa” è un progetto abitativo che accompagna le madri sole verso l’autonomia

Proteggere una mamma fragile, significa salvare i suoi bambini. L’abbandono minorile è la quarta emergenza umanitaria del nostro tempo e Ai.Bi. Amici dei Bambini, organizzazione nata oltre trent’anni fa da un movimento di famiglie adottive e affidatarie, lotta ogni giorno per combatterla. Ai.Bi. previene l’abbandono dei bambini sostenendo le famiglie più fragili e offrendo casa, aiuto e protezione alle mamme sole.

Sono madri giovani, prive del sostegno di una famiglia, che soffrono per gravi difficoltà personali, relazionali, economiche. Custodire e tutelare il legame d’amore tra queste mamme ed i loro figli è indispensabile per garantire ai bambini una crescita equilibrata e una vita serena.

Il progetto “La Tua Casa” è un luogo, da poco inaugurato, dove giovanni mamme crescono insieme ai loro figli. La comunità mamma-bambini ospiterà quattro mamme con i loro figli, in tutto 10 persone. Un gruppo di educatori affiancherà le mamme ogni giorno, per tutto il giorno e la notte, sostenendole nell’impegnativo compito di essere un buon genitore.


Un ulteriore appartamento ospiterà due mamme con i loro bambini, in tutto cinque persone. Un educatore le affiancherà per aiutarle a costruire un percorso di vita stabile e sereno, per loro stesse e per i figli. Il terzo alloggio ospiterà invece una sola mamma con i suoi felici bambini, in tutto tre persone. È un servizio per le mamme uscite dalla comunità, che hanno bisogno di tempo per completare il percorso verso l’autonomia.

Per prevenire l’abbandono dei minori, Amici dei Bambini sostiene le famiglie più fragili in un percorso di crescita e offre casa, aiuto e protezione a mamme rimaste sole con i figli. “La Tua Casa” è un progetto di accoglienza e sostegno a giovani mamme in difficoltà e ai loro bambini. Sarà realizzato in provincia di Milano, in un immobile confiscato alla mafia. Mamme e bambini entreranno in un ambiente familiare, che garantirà loro cura e protezione, supporto psicologico ed educativo, accompagnamento all’autonomia e al reinserimento sociale.

Anche tu puoi dare ad Ai.Bi. una mano a sostenere questo importante progetto. Scopri come.