Siria. Hanadi, 24 anni e 4 figli: 9 pecore per ricominciare a vivere…

Dal loro latte produco yogurt e formaggio con cui prima di tutto alimento i miei figli che per anni sono stati privati di questo prodotto, e quello che avanza lo vendo al mercato della zona”

Hanadi ha 24 anni, viene dal villaggio di Ora settentrionale e ha 4 figli. Lei è l’unico membro della sua famiglia ad avere un reddito.

“Ho provato più volte a trovare un impiego – racconta Hanadi- ma senza successo a causa delle condizioni instabili e alla mancanza di opportunità lavorative. Prima della guerra la mia famiglia era agiata, possedevamo pecore e campi coltivati. Io mi consideravo molto fortunata! La guerra poi ci ha tolto tutto, e per anni abbiamo fatto fatica a garantire i bisogni più elementari ai nostri figli che erano costretti a consumare un solo pasto al giorno”.

Il progetto di Ai.Bi. dedicato alle donne siriane

“Nel mese di gennaio – ricorda Hanadi- quando l’inverno piovoso stava affossando le nostre speranze, ho sentito parlare del progetto di Ai.Bi. che mira a migliorare l’autonomia delle donne capofamiglia. Pochi giorni dopo ho fatto domanda per ricevere 4 pecore e una formazione specifica. Ad oggi penso che questa sia stata la migliore opportunità di lavoro che abbia ricevuto negli ultimi anni- Poi aggiunge – Ho iniziato a lavorare in casa mia e i miei figli di tanto in tanto mi aiutano. Ricordo ancora la felicità dei ragazzi quando la prima pecora ha dato alla luce due agnellini. Adesso ho nove pecore, dal loro latte produco yogurt e formaggio con cui prima di tutto alimento i miei figli che per anni sono stati privati di questo prodotto, e quello che avanza lo vendo al mercato della zona. Spero di cuore che tutte le donne capofamiglia in difficoltà possano nella loro vita godere di una grande opportunità come quella che mi è stata offerta”.

Un Sostegno a Distanza per la popolazione siriana vittima della guerra

Grazie al progetto di Ai.Bi. dedicato all’autosostentamento delle donne capofamiglia, molte mamme sole e senza reddito hanno potuto ricevere capi di bestiame per la produzione di prodotti caseari e la dovuta formazione per intraprendere un’attività che possa fornire loro una tranquillità per il futuro.

Grazie al Sostegno a Distanza, con una donazione di 25 euro al mese, per te meno di un caffè al giorno, per loro la vita, potrai anche tu aiutare Ai.Bi. a supportare le donne e i bambini siriani vittime della guerra. Potrai seguire ogni mese l’evoluzione del progetto, iniziare a conoscere le storie delle famiglie e dei loro bambini, condividerne le gioie, le sofferenze, le speranze… insomma diventerà, se lo vorrai, anche “il tuo progetto” e potrai così monitorare da vicino ogni progresso, grazie a costanti aggiornamenti.

Pensaci. Il tuo aiuto è davvero importante!

Sostieni a distanza