Ucraina. Il papà va al fronte. Vlad e Vova entrano in istituto. E ora chiedono il tuo aiuto

Una guerra dimenticata li ha portati lontano dalla famiglia, ma con l’adozione a distanza possiamo restituirgli un’infanzia serena.

Vlad e Vova sono due fratellini che vivono nell’istituto Volodarka, a Kiev, in Ucraina. Vlad ha 11 anni e frequenta il secondo anno di scuola media. Vova a breve ne compirà 10 ed è ancora all’elementari, frequenta il terzo anno.

Vlad e Vova sono due vittime innocenti della guerra dimenticata d’Europa: la guerra del Dombass, nell’Ucraina orientale. Un conflitto che negli ultimi cinque anni ha provocato oltre diecimila morti, quasi un terzo dei quali civili, tra cui donne e bambini. La guerra più sanguinosa combattuta in Europa dopo quella dei Balcani negli anni Novanta.

Il papà di Vlad e Vova è stato arruolato al fronte, così la mamma, senza la possibilità di prendersi cura di loro, è stata costretta ad affidare i suoi figli all’istituto Volodarka, tenendo con sé solo la sorellina più piccola. Hanno anche un fratello più grande, che frequenta un liceo militare nella regione di Kiev.

Con l’adozione a distanza sarà possibile, da un lato, garantire a Vlad e Vova di ricevere l’assistenza necessaria e la possibilità di continuare a studiare, dall’altra, sostenere la madre affinché possa prendersi adeguatamente cura della sorellina più piccola ed essere seguita in un percorso di reinserimento in famiglia degli altri suoi figli, Vova e Vlad.

Vlad e Vova sognano solo di tornare a casa e abbracciare la loro mamma.

RICHIEDI INFO Oppure ATTIVA ADOZIONE A DISTANZA