Voci di donne dalla Siria: “Mi chiamo Sulaf, sono vedova e ho 2 figli…”

Grazie al progetto di Ai.Bi. per l’incremento del reddito delle donne capofamiglia siriane, oggi Sulaf può nutrire i suoi figli con il latte da lei prodotto! Aiutaci anche tu. Attiva un’Adozione a Distanza!

Mi chiamo Sulaf, sono vedova e ho 2 figli. Sono della città di Milis, in Siria.

Dopo la morte di mio marito a causa della guerra, ho pensato che fosse la fine, soprattutto per noi donne sole, che non possiamo lavorare liberamente, ma che, allo stesso tempo, abbiamo bisogno di cibo, medicine e cure per i bambini.

Attraverso un annuncio, pubblicato su facebook, ho sentito parlare del progetto di Ai.Bi. dedicato alle donne capofamiglia siriane.

Il post diceva che l’iniziativa mirava a migliorare il nostro reddito, così ho fatto domanda, come decine di altre donne nella mia area.

In pochi giorni è stata pubblicata la lista delle beneficiarie e il mio nome era tra le prescelte. Non potete immaginare la mia gioia!

Ho frequentato corsi di formazione molto utili che mi hanno fornito tutte le informazioni necessarie e la fiducia di cui avevo bisogno per gestire il mio piccolo gregge.  Dopo che le mie pecore sono nate, ho potuto iniziare a nutrire i miei figli con il loro latte. Vedere le risate dei bambini che giocano con loro, mi riempie di una felicità immensa!

Siria. L’importanza di un’Adozione a Distanza…

Vuoi sostenere anche tu Ai.Bi. nelle attività che ogni giorno porta avanti a sostegno della popolazione siriana?

Puoi farlo attraverso una donazione libera oppure, se preferisci dare continuità al tuo sostegno, con un’Adozione a Distanza per i bambini e le famiglie della Siria. Pensaci, il tuo aiuto per loro, può fare davvero la differenza!

RICHIEDI INFO Oppure Attiva Adozione a Distanza