Mese: Aprile 2016

AiBinews

Chioggia (Ve). A scuola arriva una materia nuova: l’educazione emotiva per i docenti chiamati ad accompagnare i piccoli adottati

La sfida dell’accoglienza passa dalla scuola. Ed è una sfida non semplice, per la quale bisogna essere pronti ad affrontare difficoltà, ma anche emozioni. Ecco perché l’équipe adozioni dell’Azienda Ulss 14 di Chioggia, in provincia di Venezia, in collaborazione con Amici dei Bambini ha organizzato una serie di incontri di formazione per gli insegnanti referenti per gli alunni adottati.

AiBinews

Con Ai.Bi. e Chicco al centro di tutto c’è il diritto di ogni bambino ad avere una famiglia

Non ho mai conosciuto mia madre, quella biologica, ma di certo le devo molto per avermi messo al mondo e soprattutto per avermi permesso, dandomi in adozione di avere una famiglia vera che mi ha regalato una vita migliore di quella che poteva offrimi lei sola. Mi ha fatto un regalo inestimabile con la sua difficile scelta, permettendomi di essere accolta da quelli che da sempre chiamo mamma e papà, due persone splendide che a solo pochi mesi di vita mi hanno preso e portato a casa con loro.

Video & Fotonotizia

Marocco, prima pietra della Piattaforma Nazionale per l’Infanzia

Sono partite in Marocco le attività di formazione del progetto finanziato dall’Unione Europea “Piattaforma Cde” per la creazione della Piattaforma nazionale per lo sviluppo, la messa in opera e il controllo delle politiche pubbliche in materia di infanzia. Il vice responsabile settore Estero di Ai.Bi., Andrea Moroni, è stato nel Paese  come formatore e ha preso contatti con le associazioni impegnate nella pianificazione  e gestione del progetto.

AiBinews Bambini in alto mare

Siria, iniziata la quinta distribuzione di ceste alimentari: la speranza di 7.800 sfollati di Binnish è tutta nello stupore di un bambino

Sostegno a distanza Siria La soddisfazione più grande è vedere il volto di un bambino meravigliato nell’aprire una scatola piena di cibo, appena trovata davanti all’uscio di casa sua.  L’immagine di questo bambino, tanto piccolo e tanto sorpreso quasi da cadere all’interno di quella scatola più grande di lui, è di certo quella che meglio di ogni altra rappresenta il lavoro di Amici dei Bambini in Siria. In questi ultimi giorni di aprile, infatti, Ai.Bi. sta completando la quinta distribuzione di ceste alimentari nella zona di Binnish, nel nord ovest del Paese.

AiBinews La guerra delle adozioni internazionali

Adozioni in Congo: il grido inascoltato dei genitori in attesa dell’arrivo dei bambini adottati. Tutto in mano ai misteri della CAI

“Se alzi un muro, non sai mai che lasci fuori”, scriveva Italo Calvino. Da quasi 1.000 giorni, davanti a decine di famiglie italiane si è parato un muro che ha lasciato fuori i loro sogni, i loro progetti e soprattutto i loro figli. Sono le coppie di ogni parte d’Italia che hanno adottato i bambini della Repubblica Democratica del Congo e che da 946 giorni attendono di poterli abbracciare.