Mese: Maggio 2017

Video & Fotonotizia

“Si.Ri.A.– Symptoms, Remedies, Action”: con Ai.Bi. una task force di psicologi per 9000 bambini

Quello di genitore è il mestiere più difficile del mondo. Lo è ancora di più in Siria: i genitori dei bambini siriani non sanno come fare ad aiutare i loro figli a superare i traumi del conflitto. Per questo Ai.Bi. ha avviato il progetto “Si.Ri.A. – Symptoms, Remedies, Action”, cofinanziata dalla regione Friuli, grazie al quale psicologi e assistenti sociali stanno al fianco di 4500 mamme e papà per aiutarli a comprendere le problematiche sociali e psicologiche che il conflitto provoca sui figli. Sostieni Ai.Bi e i suoi progetti in Siria: puoi scegliere tra una Donazione Libera o attivando un Sostegno a Distanza.

Video & Fotonotizia

Bomboniere solidali: quando qualità ed eleganza regalano un sorriso ai bambini abbandonati

Eleganti e semplici allo stesso tempo: le vostre bomboniere ci rappresentano perfettamente!”. “Cartoncini ricevuti: grazie per la cortesia e l’attenzione”. I messaggi che riceviamo da chi sceglie le bomboniere solidali di Ai.Bi. testimoniano l’apprezzamento per il valore solidale della scelta e per la qualità dei prodotti e del servizio. Ancora una volta le bomboniere solidali di Ai.Bi. si confermano il modo migliore per condividere la gioia dei momenti più felici, non solo con parenti e amici, ma anche con i bambini abbandonati di tutto il mondo donando loro un sorriso. Scegli la tua bomboniera solidale.

AiBinews Lettere al direttore

Come avete visto, più nessuno si interessa dei bambini della Siria: possiamo fare qualche cosa per far sentire ancora la loro voce?

La situazione della Siria, martoriata da anni di guerra civile e di atrocità senza fine, mi colpisce notevolmente. nel mio piccolo, vorrei offrire il mio aiuto, vorrei fare qualcosa per queste donne, per questi bambini. Vorrei tanto aiutarli e “incoraggiarli” ad andare avanti. Cosa posso fare? Come fare sentire loro che non sono soli in questa tragedia?

AiBinews

Adozioni internazionali. Etiopia. Adozioni sospese e 21 famiglie bloccate dal 21 aprile

Sul sito del Dipartimento di Stato Americano una nota ufficiale informa le famiglie adottive della sospensione delle adozioni con il Paese africano. Blocco confermato anche dal quotidiano etiope CapitalEthiopia. Per quanto riguarda le coppie italiane, per fortuna che ora ci sarà una CAI funzionante che saprà gestire questa crisi, a differenza di quanto successo con la Repubblica democratica del Congo