Siria. 480 pecore per 120 donne capofamiglia: fra le tende di Idlib la speranza non si spegne

Un progetto concreto per ricominciare a credere in se stessi, attraverso l’aiuto di Ai.Bi. e grazie al Sostegno a Distanza.

Il nuovo anno è cominciato a Harim in Siria con un barlume di speranza.

Una delle famiglie beneficiare del nostro progetto, finanziato dalla Cooperazione Italiana al fine di supportare le donne capofamiglia a raggiungere l’autosufficienza alimentare, ha ricevuto 4 capi di bestiame. Tutta la famiglia si è subito prodigata per portare al riparo le 4 pecore che nei prossimi mesi produrranno latte per consumo proprio e per la produzione di prodotti caseari che verranno venduti sul mercato locale. Prima di distribuire gli animali, 480 in totale, i nostri veterinari si sono assicurati che fossero in condizioni di salute eccellenti e che ricevessero i vaccini necessari.

Il nostro lavoro però non finisce qui, la seconda importantissima parte di questo progetto prevede una formazione per le donne beneficiarie affinché possano produrre autonomamente prodotti caseari e rivenderli sul mercato. Allo stesso tempo seguiremo, grazie al supporto di 4 veterinari le condizioni di salute del bestiame e garantiremo 2 ulteriori cicli di vaccini. Il tutto al fine di assicurare la sostenibilità e la efficacia dell’intervento. Le donne capofamiglia avranno in questo modo un’occupazione più stabile che permetterà loro di produrre cibo e guadagnare il necessario per la sua famiglia.

Ai.Bi. non è nuova a questo tipo di azione, infatti fin dal 2014 aiutiamo le famiglie più vulnerabili attraverso l’avvio di attività generatrici di reddito che possano restituire dignità e sicurezza alla popolazione colpita dal conflitto.

Noi abbiamo deciso di aiutare le famiglie Siriane non solo con la mera sussistenza ma con progetti concreti affinché possano ricominciare a credere in sé stesse e pian piano, con il nostro appoggio, tornare ad essere autonome anche economicamente.

Basta davvero poco per cambiare le prospettive di vita di queste famiglie ed il tuo aiuto può fare la differenza.

Con 25 euro al mese sostieni i progetti di Ai.Bi. in Siria, contribuisci a sostenere queste 120 donne capofamiglia con un  Sostegno a Distanza.

Sostieni a distanza