Adozioni in Russia: sono ripresi gli abbinamenti?

Gentilissima Ai.Bi.

Siamo una mamma e un papà adottivi. A fine ottobre 2019 abbiamo deciso di “allargare la famiglia” e così abbiamo dato mandato per una seconda adozione in Federazione Russa. Abbiamo appena ripetuto tutti i documenti che nel frattempo sono scaduti. Purtroppo sappiamo che allo stato attuale non è possibile entrare in Federazione, ma leggendo le news di alcuni enti abbiamo dedotto che ricevono comunque proposte di abbinamento… è vero?

Grazie

Marco e Marina

Gentilissimi Marco e Marina,


al momento attuale, a causa della pandemia, non è possibile recarsi in Federazione Russa. Questo non significa però che le attività di adozione internazionale siano ferme.

Alcune regioni infatti (non tutte) continuano ad emettere abbinamenti di minori per coppie straniere. Se le coppie accettano l’abbinamento devono, purtroppo, rimanere in attesa dell’apertura delle frontiere per poter procedere con la conoscenza del minore e la formalizzazione dell’abbinamento. Lo stesso discorso vale per le coppie che hanno già conosciuto il minore e che sono in attesa di partecipare all’udienza di adozione, presso il Tribunale russo della Regione.

La buona notizia è che la Russia ha abolito le restrizioni all’ingresso per i cittadini di Finlandia, Vietnam, India, e Qatar e quindi riprenderà, da  oggi, mercoledì 27 gennaio, i collegamenti aerei con questi Paesi.

Quindi non perdiamo la speranza!

Tanti auguri per la vostra prossima adozione.

Francesca Divina

Desk adozione internazionale Ai.Bi.