Cina – “Ci alleniamo così quando arriveranno i nostri nuovi genitori ci troveranno in forma!”

Alla casa Vittorino Colombo i bambini vivono sereni grazie all’amore e alla dedizione delle loro tate ma sono sempre in attesa della loro famiglia. Noi li seguiamo con il Sostegno a Distanza.

 

La Casa di Accoglienza di Xi’An è stata fondata da Ai.Bi nel 2012 allo scopo di dare un aiuto concreto ed efficace ai bambini affetti da disabilità provenienti dall’Istituto di Assistenza all’Infanzia della città di Xi’An.

Anche nel 2020, nonostante tutto, il Centro di Accoglienza Vittorino Colombo di Xi’an è stato in grado di dare una casa a sette bambini senza famiglia che sarebbero altrimenti destinati all’istituzionalizzazione.

In un anno complicatissimo in cui la Cina per prima ha conosciuto l’incubo della pandemia da Covi-19 e del lockdown, le tate e l’infermiera che vivono con i bambini in un grande appartamento nel cuore della città, hanno dato l’ennesima prova di quanto siano disposte a sacrificarsi per questi bambini che altrimenti non avrebbero nessuno che lotta per loro.

Nella Casa questi bambini non solo possono godere di un clima più familiare, ma possono anche essere seguiti da esperti che verificano periodicamente le loro condizioni modificando, e se necessario integrando, ogni volta la loro fisioterapia.

Nei primi mesi del 2020, con gli asili chiusi e gli assembramenti vietati, i bambini hanno passato la maggior parte del loro tempo libero giocando nella terrazza della casa, nella quale hanno anche allevato due conigli e curato delle piantine.

Solo con l’arrivo dell’estate, quando la Cina ha rilassato le restrizioni agli spostamenti, le tate hanno ricominciato a portar fuori i bambini, e anzi hanno cercato in tutti i modi di recuperare il tempo perduto organizzando quante più uscite possibili. La settimana scorsa Tata Liu si è resa conto che le abituali uscite al parco stavano diventando ripetitive, e c’era bisogno di un’alternativa che non richiedesse spostamenti e troppa organizzazione. I bambini infatti quando vengono portati al parco, giocano e si divertono tra di loro, sotto la supervisione delle tate sempre attente che non succeda nulla e che non si avvicinino troppo agli estranei.

Tata Liu allora, dopo aver registrato l’entusiasmo dei bimbi alla proposta, ha scaricato un corso di basket di base fai da te, e una volta acquistati due palloni professionali ha iniziato a far fare i palleggi ai bambini nel giardino del centro residenziale dove vivono.

Questa attività così come tante altre aiutano i nostri bimbi a non sentirsi “in difetto” rispetto ai pari età con i quali socializzano all’asilo, ed è anche di grande aiuto nel recupero del tempo perso nei loro primi anni di vita passati in Istituto.

Il poter seguire questi bambini con cura, anche la semplice possibilità di festeggiare un compleanno e le tante altre belle iniziative che ogni settimana fanno parte della vita di questi bambini, sono possibili grazie al contributo dei sostenitori Ai.Bi. che finanziano questo progetto.

Se anche tu vuoi far parte della vita di questi bambini ospiti presso la Casa di Accoglienza di Xi’An, scrivici e inizia ora il tuo Sostegno a Distanza

Sostieni a distanza