Sostegno a Distanza: Cosa posso fare per i bambini di Goma?

Buongiorno cari amici di Ai.Bi.

dopo l’uccisione del nostro Ambasciatore Luca Attanasio, ho letto in questi giorni dell’eruzione del vulcano Nyiragongo nell’est del Congo dove oltre 170 bambini risultano dispersi e altri 150 sono stati separati dalle famiglie, vorrei davvero dare il mio contributo alla popolazione di Goma in tutela di tutti questi bambini, mi sapete indicare quali ONG operano in quell’ area per poter dare una mano?

Grazie

Loretta

Cara Loretta,


La ringraziamo per averci scritto e per la sua notevole sensibilità nei confronti della popolazione di Goma, specialmente in questo periodo con quest’ultima tragedia che ha colpito appunto l’est del Congo.

Le confermo che almeno una quarantina di Ong italiane operano in Repubblica Democratica del Congo ma non le sappiamo dire se hanno interventi specifici su Goma.  E visto che ci ha scritto cogliamo l’occasione per dirle che Ai.Bi. opera nella Repubblica Democratica del Congo dal 2008 con interventi di Adozione e Sostegno a Distanza nella città di Goma, tra le aree più colpite dalla crisi umanitaria, per garantire protezione, accesso al cibo, cure mediche e istruzione ai minori accolti in due centri: FED e Sodas

Infatti in questi giorni siamo particolarmente coinvolti dalla situazione del vulcano, perché proprio a Goma si trovano i 110 minori ospiti di queste due strutture che sosteniamo con programmi di sostengo a distanza.

Dei due centri, il Sodas non è stato colpito, mentre per il centro Fed, i bambini sono stati trasferiti nella parte occidentale della città. La situazione in città rimane molto preoccupante per le famiglie che si sono trasferite e per i bambini che si sono separati dai loro genitori.

Vista la drammaticità della situazione Ai.Bi. si è subito attivata per mandare al più presto aiuti ai bambini dei centri Sodas e Fed e alle loro famiglie.

E dato che lei ha espresso la volontà di aiutare, dando il suo contributo, ci permettiamo di dirle che potrà farlo attivando un Sostegno a Distanza in Congo. Grazie a questo grande gesto d’amore continuativo, è possibile contribuire a migliorare le condizioni di vita dei minori in difficoltà familiare, ospiti di una comunità di accoglienza assicurando loro un’alimentazione adeguata, visite mediche specialistiche, attività socio–educative, corsi di formazione professionale, percorsi d’inserimento lavorativo per gli adolescenti e tutto ciò che si rende necessario per far sì che i minori ospiti delle comunità sostenute da Ai.Bi. possano crescere, per quanto possibile, serenamente, come se fossero i “nostri” figli.

Se invece non volesse attivare un Sostegno a Distanza potrà comunque dare il suo contributo accedendo all’apposita pagina ed effettuare una donazione con causale: “Un aiuto per Goma”

Nel ringraziarla ancora per il suo interesse La salutiamo caramente

Staff Sostegno a Distanza