Mese: Marzo 2013

AiBinews

Mosca: 2 marzo, le “Madri della Russia” scendono in piazza contro le adozioni internazionali

“Gli Stati Uniti sono il primo fra i paesi in termini di abuso sui minori. Lasciare un bambino lì non è sicuro. È un mercato nero, un commercio di bambini”.  È duro il commento di Irina Bergset, coordinatrice del movimento “Madri della Russia” e una degli organizzatori della “Marcia per la Tutela dell’Infanzia” che si terrà a Mosca il 2 marzo.

Cooperazione Internazionale

Progetto CAI e CEI: Workshop per promuovere un sistema di protezione dei bambini in Nepal

Questa settimana Ai.Bi. ha organizzato un importante workshop al fine di coinvolgere diverse organizzazioni locali nell’importante compito di creare un sistema di protezione dell’infanzia in Nepal. Il workshop è una componente integrante del più ampio progetto promosso da Ai.Bi. nel paese e teso ad aiutare l’infanzia abbandonata e le famiglie […]

AiBinews

Vivere sempre l’attesa di accogliere l'”altro” mio figlio

Solo chi è stato un figlio, amato e accolto, può comprendere la gioia e la felicità di un padre che riaccoglie quel figlio che sembrava, per sempre, perduto. Ma anche l’ansia di chi sulla soglia della porta, scruta, in trepida attesa, l’infinito dell’orizzonte per scorgere anche una sola traccia di chi potrebbe diventare l’ “altro ” mio figlio: e il cuore si apre alla speranza.

Cooperazione Internazionale

Progetto Fip: una “chiacchierata” per affrontare la vita fuori dall’istituto

Una delle più interessanti attività del progetto FIP è stata quella di preparare i ragazzi beneficiari di progetto alla vita fuori dall’istituto. In questo senso e durante i 3 anni di implementazione del progetto, i beneficiari accolti negli istituti partner hanno partecipato attivamente alle “charlas” (che in spagnolo significa letteralmente […]

Adozioni Realizzate

Caro Gesù, anche stasera ti prego per avere una mamma e un papà

Il bambino ha 10 anni, è sudamericano ed è il maggiore di 4 fratelli. Il sistema di protezione ha autorizzato la separazione della fratria. Il suo desiderio più grande è quello di crescere con una sua famiglia, per questo tutte le sere fa la preghiera per riuscire ad avere un papà e una mamma che gli possano dare tutto l’affetto che merita e diventa triste ogni volta che un bambino più piccolo di lui va in adozione.  LEGGI TUTTO…

AiBinews

Adozioni Internazionali. La Regione Sardegna interrompe i finanziamenti agli Enti Autorizzati. L’appello delle famiglie: “Non lasciateci sole!”.

“Non lasciateci sole!” Questo è l’accorato appello delle famiglie adottive sarde, pervenuto al Presidente dell’Associazione Amici dei Bambini (Ai.Bi.), Marco Griffini, che si occupa di adozioni internazionali da oltre 25 anni. Infatti la Regione Sardegna,aveva avviato nel 2009 un progetto di sostegno economico alle attività di quegli enti autorizzati che avessero aperto una sede operativa nell’isola al fine di agevolare l’adozione internazionale delle famiglie sarde, sia sotto l’aspetto di minor costi (spese di viaggio non più necessarie, riduzione tariffe procedurali) sia per migliorare la qualità dell’ accompagnamento delle stesse.

Campagne ed Eventi

Usa, il costo troppo alto delle adozioni

  Da quando la Russia ha chiuso le adozioni americane, i media non fanno altro che parlare di tale questione così delicata. Tra questi, il Wall Street Journal, Bibbia dell’economia d’oltre oceano, che aggiunge un’altra problematica che incombe sul panorama delle adozioni: i costi davvero troppo alti. Il quotidiano inizia […]