Cina: “Vorrei che la giornata al parco non finisse mai!”

Tra ginnastica all’aria aperta, balli e giochi, le tate della Comunità Familiare Vittorino Colombo, si impegnano ogni giorno per rendere le giornate dei bambini della Casa le più stimolanti possibili. Aiutaci anche tu!

La Comunità Familiare Vittorino Colombo di Xi’An, in Cina è stata fondata da Ai.Bi. nel 2012 allo scopo di dare un aiuto concreto ed efficace ai bambini affetti da disabilità provenienti dall’Istituto di Assistenza all’Infanzia della città di Xi’An.

In questa Casa i bambini non solo possono godere di un clima più familiare, ma possono anche essere seguiti da esperti che verificano periodicamente le loro condizioni modificando, e se necessario integrando, ogni volta la loro fisioterapia.

Molti sono stati, nell’arco degli anni, i bambini che hanno beneficiato di questo servizio ma tanto ancora si può fare.

Come vivono i piccoli ospiti della Comunità Familiare Vittorino Colombo il trascorrere delle giornate, tra i primi caldi e le restrizioni dovute al coronavirus che permangono nella città di Xi’An?

Le tate sono sempre alla ricerca di nuovi modi per permettere ai bambini di fare un po’ di movimento, permettendo loro di sprigionare energie e di arrivare stanchi e soddisfatti al momento di andare a dormire.

È così che quando i responsabili del centro residenziale, dove si trova la comunità familiare hanno dato il via libera alla ripresa delle attività di gruppo, le tate hanno subito portato i bimbi a fare ginnastica con il gruppo di anziani che ogni giorno fa esercizi alle 5 del pomeriggio, prima di rientrare a casa a cucinare.

I bimbi, esenti dall’obbligo di portare la mascherina, al quale invece non possono sottrarsi le persone adulte, si sono divertiti con balli di gruppo e esercizi di ginnastica. Tata Liu ci ha raccontato che quando sono tornati a casa hanno mangiato e sono andati subito a dormire!

 Cina. Finalmente un fine settimana al parco!

Lo scorso fine settimana i bimbi della Comunità Familiare Vittorino Colombo sono potuti finalmente tornare a giocare al parco giochi vicino a casa, grazie a un temporaneo rilassamento delle restrizioni per la pandemia.

Una volta saputo che sarebbero potuti andare a giocare al parco e non solo nel giardino del centro residenziale, i bimbi hanno chiesto alle tate di mangiare fuori e di restare al parco il più tempo possibile. È così che le tate hanno preparato un pranzo al sacco e, zaino in spalla, alle 10:30 tutti sono usciti di casa!

I bambini hanno giocato un’oretta sugli scivoli, e poi le tate hanno trovato un posto all’ombra dove farli mangiare.

Nel pomeriggio, però, il numero dei bambini al parco è cresciuto sensibilmente e le tate hanno faticato a far mantenere loro le distanze di sicurezza. Un po’ preoccupate all’inizio, hanno dovuto arrendersi alla voglia dei bambini di correre e giocare senza vincoli e alla fine anche loro si sono rese conto della necessità di lasciarli finalmente liberi di socializzare e relazionarsi con gli altri bambini senza chiedere loro di evitare gli assembramenti.

Un’Adozione a Distanza per i bimbi della comunità familiare Vittorino Colombo

Come al solito le tate della Comunità Familiare Vittorino Colombo dimostrano di fare molto più che prendersi cura dei bisogni primari dei bambini ospiti della struttura e sono sempre pronte a rendere le loro giornate più stimolanti possibili.
Aiutaci anche tu! Attiva un’Adozione a Distanza per i bambini dell’orfanotrofio Vittorino Colombo in Cina. Con 25 euro al mese puoi farlo!

Scopri di più