Mese: Ottobre 2009

AiBinews

Famiglia Cristiana denuncia il silenzio dei cattolici

Nel Centrodestra i cattolici navigano nell’anonimato, fanno sentire la loro voce solo quando sono in ballo temi bioetici. Nel Centrosinistra, invece, sembrano svolgere un compito da gregari, per raccogliere voti nell’area moderata degli elettori. E’ questa la riflessione aperta nelle colonne di “Famiglia Cristiana” a seguito del clamore suscitato dal disegno di legge contro l’omofobia.

AiBinews

Francia: un aborto ogni tre nascite

In Francia si sta registrando un’inquietante banalizzazione dell’aborto. Da quando l’interruzione volontaria di gravidanza è stata legalizzata, nel 1975, la Francia ha conosciuto un’impressionante inflazione del ricorso alla contraccezione, in ogni sua forma.

AiBinews

Romania, riapertura delle adozioni (2): Mihăilescu contrario

Serban Mihailescu, Segretario generale del Governo dal 2001 al 2004, ha espresso la propria preoccupazione rispetto alla proposta di riaprire le adozioni internazionali. “Nessun Paese europeo consente le adozioni internazionali dei propri bambini abbandonati”. La dichiarazione di Mihailescu non rispecchia tuttavia la realtà dei fatti: quasi un terzo dei Paesi dell’Unione permette l’adozione internazionale dei propri minori abbandonati.

AiBinews

Romania, Panait: favorire l’adozione internazionale di bambini con bisogni speciali

Il Segretario di Stato dell’Ufficio Romeno per le Adozioni (ORA) Bogdan Panait ha rilasciato, giovedì 15 ottobre, un’intervista in esclusiva all’agenzia di stampa MDEDIAFAX per presentare la proposta di riapertura delle adozioni internazionali. Se il provvedimento presentato dal numero uno dell’Ufficio Adozioni sarà approvato dal Governo, la legge 273/2004 dovrà essere modificata.

AiBinews

Romania, AiBi: pieno appoggio a Bucarest per riaprire le adozioni

“Accogliamo con soddisfazione la proposta di Panait di riaprire le adozioni internazionali e mettere fine a una moratoria che ha impedito a migliaia di bambini abbandonati di essere accolti da una famiglia”. E’ questo il commento del presidente di Ai.Bi. Marco Griffini al Memorandum presentato dal Segretario di Stato dell’Ufficio Romeno per le Adozioni Bogdan Panait, lo scorso 12 ottobre, al Governo romeno in merito alla riapertura delle adozioni.