Mese: Ottobre 2009

AiBinews

Una speranza per i minori fuori famiglia

Una sentenza che farà scuola. E’ quella della Corte di Appello di Roma n. 2328/2009, pubblicata lo scorso 3 giugno 2009, in cui è stato rispettato e correttamente applicato il principio del superiore interesse del minore. Si tratta di una sentenza che ha confermato la decisione del Tribunale di Roma con cui era stata disposta l’adottabilità del minore in soli tre mesi dalla mancata collaborazione dei genitori al programma di recupero.

AiBinews

E’ lecito adottare per una donna che ha abortito?

Quindici interruzioni di gravidanza in sedici anni. È una vita segnata dall’esperienza dell’aborto quella che la scrittrice portoricana Irene Vilar ha deciso di raccontare in “Impossible Motherhood” (“Maternità impossibile”). Vilar, come lei stessa la definisce, è diventata una sorta di “abortion addiction” (dipendente da aborto).

AiBinews

Cambogia: approvata dall’Assemblea nazionale la legge sulle adozioni

L’Assemblea nazionale cambogiana ha approvato, venerdì 23 ottobre 2009, la proposta di legge riguardante le adozioni internazionali. Lo riporta oggi il quotidiano locale “PHNOM PENH POST”. L’approvazione del testo rappresenta un passaggio cruciale nelle misure di tutela dei diritti dei minori abbandonati in quanto rappresenta la tappa finale di un processo iniziato nel 2004.

AiBinews

Idoneità dei Tribunali all’adozione. L’80% chiede di eliminarla

L’idoneità all’adozione del Tribunale per i minorenni è inutile, rappresenta solo un ulteriore ostacolo al già lungo percorso adottivo. E’ questo il risultato del sondaggio pubblicato sul sito di AiBi dal 13 al 26 ottobre 2009, in cui la maggior parte dei votanti ha espresso il proprio appoggio alla proposta di eliminare il decreto di idoneità.

AiBinews

Pillola abortiva, CEI: i farmacisti si oppongano

Diritto all’obiezione di coscienza anche ai farmacisti, e non solo a quelli cattolici. A pochi giorni dal via libera alla pillola Ru486, la Conferenza episcopale italiana (CEI) riapre la questione sull’aborto farmacologico, lanciando un appello affinché venga riconosciuto ai farmacisti «il permesso di non collaborare alla fornitura di prodotti che hanno per scopo scelte immorali”.

AiBinews

Romania: il Primo Ministro blocca la proposta di riaprire le adozioni

Il Primo Ministro romeno Emil Boc ha dichiarato all’agenzia di stampa romena “Mediafax” che il Governo non prenderà in esame la proposta di riapertura delle adozioni presentata dal segretario di stato Bogdan Panait lo scorso 12 ottobre.“ L’attuale legislazione sulla protezione dell’infanzia tutela già i diritti dei minori abbandonati. Non c’è bisogno di alcuna modifica” ha dichiarato Emil Boc.

AiBinews

A Bolzano a scuola di accoglienza

Bolzano città virtuosa. Dopo l’esperienza pilota dello scorso anno, il capoluogo altotesino ha promosso un progetto che ha finalmente messo in rete gli attori del pubblico e del privato sociale per favorire l’accoglienza dei figli adottivi a scuola. Gli alunni di 50 scuole elementari e medie di lingua italiana hanno beneficiato, nell’anno scolastico 2008/2009, di un percorso specifico per l’accoglienza dei figli adottivi che ha permesso di creare un progetto individuale per l’inserimento nel mondo della scuola.

AiBinews

Un’adozione spirituale in nome di Stefania

Sosterremo un bambino africano con un’adozione spirituale. Sono sicuro che mia moglie sarebbe stata orgogliosa di questa scelta”. Le parole di Luca Ciscato lasciano intravedere la profonda ferita che ha lasciato la scomparsa della moglie, Stefania Valle, uccisa lo scorso 6 settembre da un pirata della strada a pochi passi dallo sua abitazione di Crevacuore (Vercelli).

AiBinews

Adozioni: con Togo e Capo Verde arrivano a 81 i Paesi firmatari della Convenzione de l’Aja

Dopo la ratifica della Grecia lo scorso 2 settembre, anche il Togo e Capo Verde hanno firmato la Convenzione de l’Aja del 1993 per la cooperazione in materia di adozione internazionale. Le autorità togolesi hanno sottoscritto il documento il 12 ottobre mentre il Governo di Capo Verde l’ha firmato lo scorso 4 settembre. Ad oggi sono 81 gli Stati in tutto il mondo che hanno sottoscritto il trattato.