Mese: Febbraio 2015

AiBinews

Adozione internazionale: crollano anche decreti d’idoneità e disponibilità delle coppie. La salvezza dell’adozione passa per una nuova fiducia da restituire alle famiglie

Il crollo del numero dei minori adottati nel nostro Paese, che si manifesta anno dopo anno in tutta la sua drammaticità, è solo la punta dell’iceberg contro il quale sta andando pericolosamente a sbattere il Titanic del sistema-adozioni italiano. Che ha ormai davvero poco tempo per salvarsi dal completo naufragio. Sotto le onde dell’oceano che stanno rapidamente travolgendo l’accoglienza adottiva in Italia si cela infatti una serie di altri elementi che, analizzati sia singolarmente che nelle loro relazioni reciproche, testimoniano l’estrema gravità del fenomeno che, generalmente, definiamo crisi dell’adozione internazionale.

AiBinews

Romania. “Per sentirsi chiamare papà e mamma non c’è un’età ‘ideale’: il nostro piccolo grande uomo di 12 anni ha riempito la casa di gioia”

Varcata la soglia di casa il 20 febbraio scorso, Cristian ha subito voluto mettere le cose in chiaro. Papà Tiziano e mamma Marcela sono la sua famiglia. Insieme a nonno Giovanni, zio Cornelius, il parroco Don Ezio. E a scanso di equivoci ha acceso il pc, aperto un documento word e scritto un piccolo tema “Ecco la mia famiglia”.  Come per dire: da qui inizia la mia nuova vita. In Italia.

AiBinews

Adozioni internazionali ad Haiti. Ai.Bi. riaccreditata fino al settembre 2016: potranno adottare 17 coppie all’anno

I bambini di Haiti potranno continuare a diventare figli di coppie italiane anche grazie ad Amici dei Bambini. È del 23 febbraio la notizia del riaccreditamento di Ai.Bi. come ente autorizzato a operare nell’isola caraibica per le adozioni internazionali. Il documento che sancisce il rinnovo dell’autorizzazione porta la firma del direttore generale dell’Istituto del Benessere Sociale e delle Ricerche (Ibesr), Autorità Centrale di Haiti, che impegna Ai.Bi. ad agire “nel superiore interesse del minore e a osservare le diverse disposizioni legislative applicabili in materia d’adozione in Italia e ad Haiti”.