Mese: Novembre 2017

Per Commissione Adozioni Internazionali niente processo
AiBinews

Adozioni internazionali. Ennesimo rinvio del processo contro la Onlus Airone.

Le famiglie vittime della truffa delle adozioni internazionali vedono sempre più lontano il traguardo chiamato giustizia. Ennesimo rinvio del processo contro la Onlus “Airone” al Tribunale di Savona. L’attesissimo “appuntamento” del 6 novembre 2017, che avrebbe visto l’apertura del dibattimento sulle adozioni fantasma in Kirghizistan, è stato nuovamente rinviato, al […]

discriminazione bambini da accogliere
AiBinews

Adozione internazionale: continua silenziosa, ma costante la prassi dei decreti ‘vincolati’, che discriminano i bambini da accogliere

Nonostante la Cassazione a Sezioni Unite n.13332 del 2010 sembrava avere chiarito una volta per tutte il divieto di discriminazioni e il fine solidaristico dell’adozione internazionale quale strumento per dare una famiglia a un bambino e non viceversa un bambino a una coppia, alcuni Tribunali per i Minorenni continuano ad emettere provvedimenti che riducono le possibilità di abbinamento e felice conclusione dell’iter adottivo. Una prassi che mina alle fondamente l’istituto dell’adozione internazionale.

assegno famiglie numerose
AiBinews

Famiglia. Forse a Natale in arrivo un regalo per i nuclei con figli a carico: un assegno da 150 euro mensili l’uno fino ai 18 anni

Ancora incerto, tuttavia, l’iter del disegno di legge, presentato due anni fa e da marzo scorso al vaglio dell’Aula parlamentare. L’ipotesi in discussione è di cancellare tutte i provvedimenti attualmente presenti introducendo un unico bonus disponibile per tutte le famiglie con figli a carico. Con la proposta di estenderlo (ma per un ammontare di 100 euro) anche ai nuclei con figli a carico tra i 19 e i 25 anni

figlia adottiva
Storie di Adozione Internazionale

Sri Lanka. Adozione internazionale: diario del viaggio di una famiglia, tra ricordi del passato e certezza del presente di una figlia adottiva

Il resoconto scritto dal papà: 18 giorni trascorsi, su richiesta della figlia, nel Paese e presso gli istituti che l’avevano ospitata prima dell’incontro con la sua famiglia adottiva. Un flusso di immagini, eventi ed emozioni che hanno ripercorso  a ritroso i momenti dell’infanzia della giovane, che ha vissuto ogni giornata con la volontà di tornare a respirare l’aria di luoghi in qualche modo familiari. Ma pur sempre con la consapevolezza forte di quanto è bello essere stata protagonista del dono reciproco reso possibile dall’adozione internazionale. Che oggi è la sua vita

Leggi il diario

incontri autorità con CAI
AiBinews

Adozione internazionale: il 14 novembre a Parigi l’Autorità francese organizza il suo 8vo Colloquio annuale. In attesa dei nuovi incontri CAI

L’evento è l’occasione per auspicare presto, analogamente, nuovi incontri della Commissione Adozioni Internazionali con le altre Autorità. In Francia prevista giornata di riflessione e condivisione d’informazioni per professionisti e volontari del settore, a livello pubblico e privato, sul tema: ‘La Conferenza de L’Aja del 1993: una adozione riuscita? Quale messa in opera e prospettive per la Convenzione oggi?’. Presenti anche Laura Martinez-Mora, dell’ufficio permanente della Conferenza de L’Aja per il diritto internazionale privato, Arielle Villedrouin, direttrice dell’Autorità centrale per l’adozione di Haiti (IBESR) e Luce de Bellefeuille, già direttrice dell’Autorità centrale per l’adozione in Quebec dal 2001 al 2013

AiBinews

L’ipocrisia: l’unico peccato che Gesù non poteva sopportare

Se dovessimo essere sinceri, fino in fondo, dovremmo dire che davvero questa pagina del Vangelo, oggi, è sconcertante, ma …” Nella XXXI DOMENICA TEMPO ORDINARIO, la riflessione del teologo don Maurizio Chiodi prende spunto dalle letture della Prima Lettura Dal libro del profeta Malachia Ml 1,14b-2,2b.8-10, della Seconda Lettura Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Tessalonicési 1Ts 7b-9.13 e del Vangelo dal Vangelo secondo Matteo Mt 23,1-12.

Adozioni a Distanza Realizzate

Adozione a Distanza Kenya. Antony, vittima di abusi, ha bisogno di qualcuno che possa cambiargli la vita.

Nato in Kenya nel 2005, Antony oggi ha 12 anni ed è ospite del centro Vijiji Home of Light da tre anni. Il suo passato è fatto di un padre violento e di una madre che non riusciva a sfamare tutta la famiglia; nonostante ciò è uno studente modello alla ricerca della possibilità di riscattarsi: con l’Adozione a Distanza in Kenya, qualcuno potrà essere il suo “nuovo” futuro.