Un’adozione a distanza in Kenya, Paese di nascita di mia moglie. E’ possibile?

Cara Amici dei Bambini,

vi conosco da anni per motivi familiari e finalmente sono nelle possibilità di attivare un’Adozione a Distanza. Se fosse possibile, mi piacerebbe scegliere il Kenya, Paese di nascita di mia moglie. Ci sono dei requisiti particolari per poterla attivare? Qual è, eventualmente, la procedura da seguire?

Grazie,
Mario

170 milioni di bambini abbandonati nel mondo

Carissimo Mario,

grazie del suo interesse per l’Adozione a Distanza: con questo sostegno un bambino nel mondo tornerà ad avere il sorriso!
Chiariamo subito che non c’è requisito particolare per poter attivare un’ Adozione a Distanza se non la voglia “di entrare a far parte” dei successi della vita di un bambino che, per le più disparate cause, sta cercando una mano amica. L’adozione a distanza ha, infatti, l’obiettivo di offrire a bambini abbandonati o in grave difficoltà familiare non solo la risposta ai loro bisogni materiali, per permettergli di crescere in un ambiente sicuro, di frequentare la scuola, di avere un’alimentazione sana e regolare e poter ritornare a vivere in famiglia quando possibile, ma anche la possibilità di stabilire una relazione unica ed esclusiva con il proprio sostenitore. Per ogni bambino è infatti fondamentale ricevere le vostre lettere e sapere che c’è qualcuno che si interessa alla sua vita, per offrigli la possibilità concreta di continuare a sperare in un futuro migliore. La peculiarità dell’adozione e del sostegno a distanza con Ai.Bi. è proprio la nostra trasparenza nella gestione dei fondi. Ogni sostenitore può accedere alla propria area riservata, una grande finestra on line da aprire ogni volta che si desidera per essere sempre aggiornati sul bambino adottato a distanza, consultare le donazioni effettuate e scaricare le note di riepilogo utili ai fini delle detrazioni fiscali.

Per poter attivare un’Adozione a Distanza può inviare una e-mail all’indirizzo sad@aibi.it dove il nostro team del Sostegno a Distanza procederà con l’attivazione del sostegno; in alternativa può seguire l’iter che trova nella pagina Adozione a Distanza e scegliere sia il Paese dove vuole sostenere che il bambino, anche il Kenya dove Ai.Bi. è presente da molti anni con progetti di sostegno a distanza e cooperazione internazionale, se lo vorrà.

Non esiti a leggere i nostri appelli nella sezione dedicata del sito, avrà modo di conoscere l’intervento personalizzato volto ad assicurare ai bambini dei Paesi in cui operiamo, anche i bambini kenyoti, un futuro migliore.

Un caro saluto

Staff Ai.Bi.