Adozione Internazionale. Il weekend più importante della nostra vita? Quello de “L’incontro con mio figlio”

Dopo il lockdown ripartono le attività dei tribunali. Con Ai.Bi. le coppie possono prepararsi anche a distanza

Nel contesto dell’Adozione Internazionale, ora che l’Italia si è lasciata alle spalle il difficilissimo periodo del lockdown, con le attività dei tribunali per i minorenni che stanno finalmente riprendendo e con le frontiere dei Paesi di origine dei minori che poco alla volta stanno riaprendo, per gli aspiranti genitori adottivi è ancora più importante di prima prepararsi nel migliore dei modi all’incontro con i propri figli.

Per facilitare l’acquisizione di tutti gli strumenti necessari Amici dei Bambini continua a promuovere senza soluzione di continuità, anche in questo periodo, il corso L’Incontro con mio figlio”. La proposta è sempre quella di un weekend intensivo, condotto da psicologhe specialiste in Adozione Internazionale e da famiglie adottive esperte, con lavori ed esercitazioni personali e di gruppo che consentono alla coppia di misurarsi rispetto alla propria storia, ai propri sogni e alla realtà, ai vissuti ed ai problemi dei bambini stranieri in stato di abbandono.

Adozione Internazionale: “L’incontro con mio figlio” e il percorso di avvicinamento

Questo percorso di “avvicinamento” è fondamentale per ottenere coppie preparate, anche da un punto di vista psicologico e delle aspettative, all’affascinante ma complesso iter dell’Adozione Internazionale. Un sistema, quello adottivo internazionale, che ha dovuto forzatamente fare i conti con la diffusione del Coronavirus, che ha comportato l’aumento del tempo di permanenza dei minori in stato di adottabilità all’interno degli istituti e, tra l’altro, l’utilizzo di nuove tecniche sperimentali per consentire l’affiatamento tra coppia e minore nel rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza.


Adozione Internazionale. “L’incontro con mio figlio” anche online

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria in Italia, in qualità di ente autorizzato e grazie a una rapida ed efficace riorganizzazione dei propri servizi a distanza, Ai.Bi. ha permesso e permette agli aspiranti genitori adottivi di partecipare al corso “L’Incontro con mio figlio” anche online, senza spostarsi dal proprio salotto. A tre mesi dal lancio dei primi corsi “virtuali” ci si può ritenere particolarmente soddisfatti dei risultati conseguiti con questa nuova modalità di fruizione del corso. La speranza, in ogni caso, rimane quella di tornare a prevedere, non appena vi saranno le condizioni, anche corsi “dal vivo”, a cui le coppie possano partecipare in totale sicurezza.

Il corso è destinato a tutte le coppie già entrate in contatto con il mondo dell’adozione tramite associazioni o i servizi sociali, che hanno depositato la domanda per ottenere l’idoneità oppure che sono già state dichiarate idonee ad adottare dal Tribunale per i Minorenni.

Per saperne di più o iscriversi al corso: https://www.aibi.it/ita/io-resto-a-casa/#distance